Napoli, "Porte aperte" sul Caravaggio e la Pinacoteca del Pio Monte della Misericordia: visite gratuite
di Mario Fabbroni

Napoli, "Porte aperte" sul Caravaggio e la Pinacoteca del Pio Monte della Misericordia: visite gratuite

Un giorno, quello del 25 novembre, da trascorrere insieme al Caravaggio e, soprattutto, ammirando le inestimabili opere della Pinacoteca e gli oggetti di immenso valore donati nel corso dei secoli dai benefattori.

Il Pio Monte della Misericordia, istituzione fondata nel 1602 da sette nobili napoletani allo scopo di aiutare i più deboli ed i bisognosi, "festeggia" con un'intera giornata di visite guidate gratuite (https://shop.visitarepiomonte.it/it/biglietti/detail/219) la pubblicazione (a 50 anni dal pionieristico volume di Raffaello Causa) del nuovo catalogo del Pio Monte della Misericordia che riunisce per la prima volta, in un unico lavoro, gli studi più attuali sull’intero patrimonio storico e artistico dell’Ente.

Oltre 800 pagine in due volumi dal titolo "Pio Monte della Misericordia. Il patrimonio storico e artistico", a cura di Paola D’Alconzo e Luigi Pietro Rocco di Torrepadula con la collaborazione di Loredana Gazzara. Pubblicato dalla casa editrice Arte’m, il catalogo raccoglie saggi, schede e apparati che abbracciano il variegato complesso di beni di interesse culturale dell’ente e ribadiscono l’intento dell’istituto di farsi carico (accanto all’originario e preminente scopo benefico e assistenziale) della vocazione museale oramai riconosciuta come fondamentale anche per realizzare le varie opere di misericordia (i biglietti venduti almentano infatti il fondo per le iniziative di sostegno in favore dei più deboli). 

La presentazione della monumentale opera - a cura dell' ufficio Eventi presieduto da Maurizio Burale - ha rappresentato anche l'atto conclusivo della gestione del Soprintendente Alessandro Pasca di Magliano (nella foto in basso, da sinistra, con Paola D’Alconzo e Luigi Pietro Rocco di Torrepadula).

All'evento hanno partecipato, tra gli altri, Francesca Cappelletti (Direttrice Galleria Borghese), Luigi La Rocca (Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli), Rosanna Romano (Direzione Generale per le politiche culturali e il turismo della Regione Campania), Andrea Mazzucchi (Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Napoli Federico II), Sylvain Bellenger (Direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte), Francesca Amirante (Presidente Progetto Museo), Bianca de Divitiis (Comitato scientifico del Pio Monte della Misericordia), Fabio Mangone (Università di Napoli Federico II). 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Novembre 2021, 13:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA