Indianata, sedute spiritiche, Museo Archeologico Mann invaso per due sere. Che succede a Napoli? Tutta colpa dei libri
di Mario Fabbroni

Indianata, sedute spiritiche, Museo Archeologico Mann invaso per due sere. Che succede a Napoli? Tutta colpa dei libri

Un’indianata tra scrittori e pubblico, con gli uni e gli altri uniti dalla bevuta di bicchieri di vino di Solopaca, unico gesto in grado far riprendere la lettura di belle pagine di letteratura dopo interruzioni ad arte.
E poi due sedute spiritiche per evocare le anime di Virginia Wolf e David Foster Wallace tra le sale e le statue dei museo della Magna Grecia più bello d’Italia.
Senza contare 20 scrittori che declamano sullo scalone dello stesso Museo Archeologico Nazionale gli scritti di Anna Maria Ortese a 20 anni dalla sua morte.

Ma che succede nel cuore di Napoli nelle serate di venerdì 4 e sabato 5 maggio?



Torna la festa del libro di Un'Altra Galassia. Per due giorni, scrittori, libri e parole invaderanno il centro storico del capoluogo partenopeo. Location d'eccezione, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli che quest'anno ospita e sostiene la manifestazione.
Un'Altra Galassia è nata otto anni fa dall'omonima Associazione formata da Rossella Milone, Valeria Parrella, Pier Luigi Razzano e Massimiliano Virgilio sulla scia del ricordo di Galassia Gutenberg, storica fiera di Napoli fino al 2009, con la prospettiva di colmarne la lacuna lasciata e far uscire la parola scritta dalle librerie e biblioteche riportandola tra la gente.
Lasciare entrare la città e i suoi lettori nell'officina dello scrittore, mettere in relazione le opere d'arte presenti in uno dei musei archeologici più prestigiosi al mondo con gli scrittori, ai quali è stata offerta l'opportunità di scegliersi uno spazio all'interno del museo che diventerà il palcoscenico del loro incontro con i lettori.



 "È naturale per il MANN - ha dichiarato il direttore Paolo Giulierini - dimora di papiri egizi, epigrafi greche e romane, statue della Villa dei papiri, che ha restituito l'unica biblioteca completa dell'antichità classica, confrontarsi con scrittori attuali. Quelle voci imprigionate nei tanti monumenti continuano a vivere nella letteratura contemporanea, che è figlia di quella antica”.
Con questa ottava edizione, Un'Altra Galassia vuole consolidare il patto con i lettori in un luogo dove si fa comunità come un museo pubblico e statale, "luogo dell'identità, della conservazione, della ricerca ma soprattutto il luogo delle possibilità", dicono gli entusiasti organizzatori. L'incontro tra il libro, i suoi autori e la città è davvero tutto da vivere. 

Clicca il programma per saperne di più
2842f582-d719-48c7-8b52-bcfb8f13bc03

 
Giovedì 3 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 09-05-2018 09:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME