Strangola e uccide la colf cubana di 26 anni, poi fugge e si ammazza sparandosi

Pavia, strangola e uccide la colf cubana di 26 anni: poi fugge e si ammazza sparandosi

Omicidio-suicidio nel Pavese. Ha ucciso una cubana di 26 anni, la sua colf, poi è fuggito e si è ammazzato sparandosi nelle campagne alle porte di Pavia. È questa la prima ricostruzione dei carabinieri di quanto accaduto oggi pomeriggio in una villa di Borgarello (Pavia). La donna sarebbe stata strangolata. 

Ha strangolato Mileidy Verdial Canales, colf cubana di 26 anni che aveva ingaggiato qualche mese fa, e poi Enrico Lanati, 48enne, si è sparato dopo una breve fuga in scooter. È successo in una villa di Borgarello.

A trovare il cadavere della donna è stato un parente, preoccupato del fatto che la 26enne non rispondeva al telefono. A quel punto sono subito scattate le ricerche del 48enne (non è ancora stato specificato se fra i due c'era una relazione). Poco dopo il cadavere dell'uomo è stato ritrovato in campagna. Si è ucciso sparandosi.

I carabinieri stanno cercando di ricostruire con esattezza l'accaduto e cercare di capire il movente. La conoscenza tra i due sembra andasse al di là del semplice rapporto datore di lavoro-dipendente. E su questa pista si starebbero dirigendo le indagini. Il corpo della ragazza è stato trovato a terra dal parente dopo che questi ha deciso di andare a vedere come mai non rispondesse al cellulare.

Domenica 26 Maggio 2019, 17:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA