Il comune regala lo spray anti aggressione e va "a ruba": ressa per prenderlo
di Luca Pozza

Spray anti aggressione "a ruba": 350 confezioni regalate in meno di un'ora

Ottimo risultato per l'iniziativa promossa dal comune di Montecchio Maggiore (Vicenza) in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. In meno di un’ora consegnati infatti 350 spray anti aggressione al peperoncino a donne recatesi al punto di distribuzione allestito questa mattina da Comune e polizia locale dei Castelli davanti al Municipio.

Grande adesione all’iniziativa voluta per il secondo anno consecutivo dall’Amministrazione comunale proprio in occasione del 22 novembre: in pochissimo tempo esaurite le confezioni distribuite da due agenti donne, che fornivano anche consigli ed istruzioni sul modo corretto e i limiti di legge di utilizzo degli spray. Presenti anche il comandante Massimo Borgo, il sindaco Gianfranco Trapula, il vicesindaco Milena Cecchetto, l’assessore alle pari opportunità Maria Paola Stocchero e il consigliere comunale incaricato all’ottimizzazione del Corpo della polizia locale nella risoluzione delle problematiche emergenti sul territorio comunale Maurizio Meggiolaro.

«Siamo veramente contenti – afferma l’assessore Maria Paola Stocchero -.di questa grande adesione. Significa che è un’iniziativa molto apprezzata e sentita dalle nostre concittadine, con la quale diamo loro un piccolo aiuto che si traduce nell’essere più serene quando escono da sole. Chi non avesse fatto in tempo a ritirare gli spray questa mattina può recarsi al Comando della Polizia Locale, dove ne è a disposizione un altro centinaio».

«Questa iniziativa – sottolinea il sindaco Gianfranco Trapula – è solo una parte di un percorso ideato per sensibilizzare la cittadinanza al rispetto delle donne in ogni ambito sociale. Questa infatti non è l’unica iniziativa realizzata in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, c 'è stato anche un dibattito nella serata di giovedì».
 
Venerdì 22 Novembre 2019, 16:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA