Si scambiano foto porno delle fidanzatine nude: indagati sei giovanissimi, due sono minorenni

Modena, foto porno delle fidanzate nude in chat: indagati sei giovanissimi, due sono minorenni

Con i loro smartphone e sulle app di messaggistica si scambiavano le foto hot delle loro fidanzatine: sei ragazzi giovanissimi, due maggiorenni e quattro minorenni, sono indagati a Modena per pornografia minorile e detenzione di materiale pedopornografico. Ne parla oggi l'edizione modenese del Resto del Carlino, secondo cui sarebbero state trovate sui cellulari degli indagati oltre 250 foto, più della metà delle quali di minorenni nude e in atteggiamenti provocanti.

Leggi anche > Bibbiano, chiuse le indagini. «Vedevano abusi anche negli stipiti delle porte»

«Non parliamo di fotografie girate in chat ma di scatti finiti all'interno di una cartella condivisa dai sei sui rispettivi pc, alla quale si accedeva tramite password - sottolinea il quotidiano - Gli scatti erano stati inviati dalle stesse ragazzine ai fidanzati (senza sapere che poi sarebbero finite nei pc degli amici di questi ultimi) oppure direttamente ad altri componenti del gruppo. Infatti in almeno tre casi - da qui la contestazione di pornografia minorile - erano stati i membri del gruppo a chiedere alle studentesse di inviare foto hot».


Le indagini si stanno avviando a conclusione, osserva il quotidiano, spiegando che il caso esplose nell'agosto del 2018 quando i genitori di una delle ragazzine coinvolte - tutte compagne di scuola tra i 15 e i 19 anni - nello smartphone della figlia trovarono scatti hot. «Nel corso degli interrogatori i giovani hanno ammesso le proprie responsabilità - spiega al quotidiano il legale di due degli indagati, Fausto Giannelli - e si va verso la chiusura indagini. Fortunatamente gli scatti non sono finiti in rete: il materiale era all'interno di una cartella condivisa». 

 
Giovedì 16 Gennaio 2020, 15:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA