Miriam Segato, fermate le ragazze che la investirono con il monopattino: due infermiere ubriache. E qualcuno l'avrebbe derubata mentre era stesa in terra

Miriam Segato, fermate le ragazze che la investirono con il monopattino a Parigi: due infermiere ubriache

Avevano travolto con un monopattino elettrico Miriam Segato e si erano date alla fuga. A Parigi, due giovani infermiere di 25 anni sono state fermate, in mattinata dalla polizia parigina. Secondo la prima ricostruzione le due ragazze, a bordo di un monopattino elettrico, erano ubriache e, dopo aver investito Miriam, sono scappate in preda al panico.

 

La trentunenne toscana che stava passeggiando in compagnia di un'amica attorno alle una di notte, nella zona pedonale lungo la senna, è stata travolta dalle due infermiere e cadendo ha battuto la testa entrando in coma. Le due giovani donne sono state fermate dalla polizia.

 

Secondo quanto ricostruito dalle dichiarazioni di alcuni testimoni, c'è anche chi avrebbe approfittato del momento di panico per rubare alcuni effetti personali a Miriam. Le due ragazze erano ricercate da quattro giorni e, solo oggi, le autorità parigine sono riuscite a fermare le due infermiere. La procura ha indicato che il provvedimento di fermo si riferisce ai reati di omicidio involontario alla guida di veicolo motorizzato aggravato dal reato di fuga. L'incidente era avvenuto attorno alle una del mattino, in via Georges Pompidou, dove la ragazza passeggiava in compagnia di un'amica.

 

Miriam è stata sbalzata al suolo e ha sbattuto la testa con violenza. La corsa verso l'ospedale Pitié-Salpêtrière, dove è arrivata incosciente, non è servita. Miriam è morta due giorni più tardi.  Grazie a un appello le forze dell'ordine sono riuscite a rintracciare le due colpevoli, mentre veniva aperta un'inchiesta per omicidio involontario.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 25 Giugno 2021, 08:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA