Militari intervengono per maxi rissa, pestati da immigrati: distrutta macchina della polizia

Militari intervengono per maxi rissa, pestati da immigrati: distrutta macchina della polizia

Maxi rissa a Mestre dove domenica pomeriggio, militari e vigili urbani sono intervenuti per una lite tra 2 spacciatori e tossicodipendenti e sono stati aggrediti mentre l'auto della polizia locale veniva devastata. Lo riporta il quotidiano La Nuova Venezia: contro militari e vigili sono volati calci, pugni e sputi.

Uno dei due immigrati, afghano, dopo essere stato caricato in auto, ha sfondato plexiglass e finestrini a forza di pugni e testate, il tutto mentre l'amico si scagliava contro gli agenti. Il bilancio è di quattro tra militari e agenti feriti e danni all'auto per duemila euro. In manette sono finiti l'irakeno Moustafa Darbaz, 24 anni, e il suo convivente Ahmazia Tarshi, 22 anni, afghano. Ieri i due sono stati condannati rispettivamente a sei mesi e sei mesi e 20 giorni di reclusione.
 
Mercoledì 16 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 15:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-05-16 15:54:55
sarebbe naturale e democratico esprimere una opinione sulla vicenda, ed ovviamente esprime re il sentimento nei riguardi delle persone coinvolte nella lite. ma non è possibile, perche la polizia postale poi ti cerca e ti purga
DALLA HOME