Meteo, nuovo ciclone verso l'Italia: ancora maltempo, e non finirà nel weekend

Meteo, nuovo ciclone verso l'Italia: ancora maltempo, e non finirà nel weekend

Il maltempo non molla e l'Italia è ancora nella morsa di piogge e temporali: dopo che negli ultimi giorni le immagini di Venezia sommersa dall'acqua hanno fatto il giro del mondo, il nostro Paese sta facendo ancora i conti con i danni prodotti dalla violenta ondata di maltempo delle ultime ore. Perciò se sulle Alpi continua a nevicare, anche altrove nelle prossime ore un'altra ondata di maltempo arriverà a 'guastare' questi giorni che ci porteranno al weekend.

LE PREVISIONI METEO DI LEGGO

Il maltempo colpirà l'Italia a partire dal Nordovest verso il resto del Nord, mentre venerdì saranno Sardegna, Toscana, Lazio e il Nordest ad essere interessati da piogge abbondanti o molto abbondanti. Il team del sito ilMeteo.it comunica che, nel corso del weekend, un altro vortice ciclonico, alimentato dalle correnti nord-atlantiche, si muoverà rapidamente dalla Tunisia verso il mar Tirreno.

Nel corso della giornata di sabato il maltempo colpirà ancora una volta soprattutto il Centro-Nord, con piogge intense e locali nubifragi soprattutto sul Lazio, compresa Roma, sulla Toscana e, a salire, tra il pomeriggio e la serata, su tutto il Nordest con piogge abbondanti o molto abbondanti su Emilia Romagna, centrale e orientale, su tutto il Veneto e sul Friuli Venezia Giulia. Sono attese inoltre altre abbondanti nevicate sulle Dolomiti sopra i 1300 metri; domenica, infine, la fase più acuta del maltempo andrà attenuandosi, pur rimanendo attive delle piogge e alcuni temporali sulle regioni tirreniche e su gran parte del Sud.
Piovaschi saranno comunque possibili pure al Nord, specie sull'area alpina e prealpina, con qualche nevicata sopra i 700/900 metri. Il team del sito ilMeteo.it comunica ancora che il tempo non si sistemerà neppure nella prossima settimana, infatti tra lunedì e martedì un nuovo vortice ciclonico piloterà una perturbazione atlantica che investirà ancora una volta il Nord e il Centro con altre precipitazioni abbondanti. Soltanto dopo il 21-22 novembre l'alta pressione proverà ad invadere il nostro Paese. 
Giovedì 14 Novembre 2019, 11:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA