Meteo, scuole chiuse a Livorno e Napoli per il maltempo: ciclone e nubifragi al Nord, le previsioni del weekend

Video

Meteo, le previsioni del fine settimana: maltempo e scuole chiuse in diversi comuni, da Livorno a Napoli. Venerdì e l’imminente weekend più di mezza Italia sarà sotto i nubifragi. Un ciclone in discesa dal Regno Unito raggiungerà il mar Ligure per poi spostarsi, prima verso il Tirreno meridionale e poi in direzione dei Balcani. Nel suo tragitto dispenserà piogge abbondanti o anche molto abbondanti su tante delle nostre regioni. Già da venerdì un’intensa perturbazione atlantica interesserà buona parte dell’Italia.

Temporali, allerte meteo, forti raffiche di vento, addirittura neve sulle Alpi e temperature in picchiata. E subito scuole chiuse da Nord a Sud: Napoli, Livorno, Orbetello e Ceprano i comuni principali che chiudono le scuole. Non si prospettano previsioni rosee per il fine settimana, con il maltempo a scaglioni, ma pronto a falcidiare nell'intera penisola. Le situazioni peggiori, almeno in ordine cronologico, attese in Toscana e Lombardia, dove è stato emesso un avviso di criticità gialla a partire dal primo pomeriggio di oggi e destinato a durare per tutta la notte di domani, venerdì 25 settembre. Vietato tirare il fiato, però, anche dopo quella data, visto che piogge e acquazzoni non dovrebbero diminuire neppure sabato, accompagnate da raffiche di vento progressivamente più intense.

Scuole chiuse a Napoli

Lo ha deciso il sindaco Luigi de Magistris che, al termine della riunione dell'unità di crisi comunale, ha firmato un'ordinanza per la chiusura delle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido. La misura, presa alla luce dell'allerta meteo arancione emessa dalla Protezione civile regionale e valida dalle ore 6 di venerdì 25 settembre, alle ore 6 di sabato 26 settembre, non interessa le scuole sedi di sezioni elettorali per le quali era stata già disposta la chiusura fino a lunedì 28 settembre.

Scuole chiuse a Livorno

Scuole chiuse a Livorno venerdì 25 settembre. Chiusi anche i parchi pubblici e i cimiteri a causa dell’allerta arancione emessa dalla Protezione Civile regionale per mareggiate, vento e temporali con rischio idrogeologico idraulico del reticolo minore. Lo ha stabilito il sindaco, prendendo atto di quanto annunciato dal Centro Funzionale di Monitoraggio Meteo idrologico-idraulico della Regione Toscana che ha esteso ai prossimi giorni le previsioni di criticità in virtù della intensificazione dei fenomeni.
 

 

Le regioni maggiormente colpite dal maltempo saranno quelle del Nord: Lombardia, Liguria, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia; anche il Centro sarà piuttosto coinvolto: Toscana, Lazio (maltempo a fino a Roma), Umbria, Sardegna, mentre al Sud a subire le conseguenze peggiori saranno la Campania (attenzione a Napoli) e la Calabria (versante tirrenico). Sabato le piogge e i temporali si sposteranno proprio al Sud. Ma sarà Domenica che si attiverà una nuova fase di intenso maltempo.

Precipitazioni importanti e sotto forma di nubifragio colpiranno in particolare Sardegna, Lazio, Campania, Calabria, Basilicata e Puglia. Nel giro di poche ore su queste aree città potrebbero cadere quantitativi d’acqua fino a 100/150 mm, con il rischio di allagamenti. I venti rinforzeranno da Maestrale sabato e anche da Libeccio domenica, con raffiche che potranno raggiungere addirittura i 100/120 km/h e che renderanno il mare molto mosso o agitato. Il team del sito www.ilmeteo.it avverte che il vortice, alimentato anche dall’aria fredda, farà crollare le temperature e riporterà pure la neve, che scenderà sui rilievi alpini al di sotto dei 1200 metri (specie in prossimità dei confini). Località come San Martino di Castrozza, Bormio, San Candido e Dobbiaco potranno vedere i primi fiocchi di stagione, pur senza accumulo. Situazione diversa invece per Livigno dove sono attesi circa 10 cm di manto bianco.

NEL DETTAGLIO

Giovedì 24. Al nord: graduale peggioramento con piogge diffuse, forti la sera e notte. Al Centro: più temporali in Toscana, a tratti soleggiato altrove. Al sud: generalmente soleggiato. Venerdì 25. Al nord: maltempo su Lombardia, Liguria e Triveneto. Al centro: maltempo su Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna. Al sud: maltempo in Campania e poi Calabria. Sabato 26. Al nord: piogge e nubi sul Triveneto, sole altrove. Al centro: piogge in Sardegna, Lazio, Abruzzo e Molise. Al sud: maltempo su Campania e Puglia. Domenica 27. Al nord: asciutto e spesso soleggiato. Al centro: peggiora su Sardegna e Lazio. Al sud: peggiora in Campania, Basilicata e Puglia.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Settembre 2020, 22:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA