Meteo, città fino a 40 gradi e incendi. Tregua da domani solo al Nord

Video

di Greta Posca

Da domani le notti della Pianura Padana saranno un po' meno tropicali. Ma al Centro-Sud, per dirla con gli esperti di Meteo Expert, «la situazione non è destinata a cambiare per i prossimi giorni». Rassegniamoci: l'ondata di caldo che sta assediando l'Italia continuerà ad insistere su quasi tutto il territorio anche per i prossimi giorni. E quindi temperature estreme come quelle di ieri, con 19 città per cui il ministero della Salute ha diramato l'allerta massima, il bollino rosso.

Lombardia, scatta l'allerta per i temporali. Ma la domenica sarà ancora rovente

Multa di 150 euro a chi accende l'aria condizionata e lascia le porte aperte: «Consumate meno energia possibile»

40 gradi

Anche ieri la colonnina di mercurio è salita oltre i 40 gradi in alcune aree del Paese, con punte record in Val Padana e nelle zone interne del Centro-Sud. In Emilia-Romagna l'allerta della Protezione Civile è stata prorogata anche per oggi, con temperature che resteranno al di sopra dei 37 gradi, con punte di 39 gradi sulle aree di bassa collina e di pianura.


Tregua al Nord

A partire da domani un fronte temporalesco dovrebbe attraversare le regioni settentrionali con rovesci o temporali, localmente anche forti, prima dell'alba tra l'est del Piemonte e la Lombardia, più insistenti anche in mattinata sul Triveneto. Sempre domani l'anticiclone dovrebbe offrire timidi segnali di cedimento anche in Liguria, in Emilia, nel nordovest della Toscana e nell'Appennino romagnolo e marchigiano.


Incendi

Resta alta anche l'emergenza incendi: solo ieri la Protezione civile ha avuto 16 richieste di intervento con i Canadair, dalla Calabria al Friuli. Un maxi rogo è divampato in Maremma dove è stato evacuato l'intero paese di Cinigiano, alle pendici del monte Amiata. In fiamme il bosco di Isernia, mentre due incendi sono divampati nella pineta di Ravenna.

 

Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Luglio 2022, 09:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA