Lorena, studentessa di Medicina strangolata dal fidanzato. «Venite l'ho uccisa». Poi tenta il suicidio

Messina, studentessa di Medicina strangolata dal fidanzato. «Venite l'ho uccisa». Poi tenta il suicidio

Una studentessa di Medicina, Lorena Quaranta, è stata strangolata dal suo compagno, Antonio De Pace, che ha poi chiamato i carabinieri in stato confusionale per avvertirli di quanto aveva fatto. È successo questa mattina a Furci Siculo, in provincia di Messina: la vittima era originaria di Favara (Agrigento) ma studiava a Messina, mentre De Pace, anche lui studente di Medicina, è calabrese di Vibo Valentia.

Leggi anche > Perde il lavoro per il coronavirus, ragazzo suicida a 29 anni




Il delitto è avvenuto alla fine di una lite violenta: prima di chiamare i carabinieri l'uomo avrebbe cercato di suicidarsi tagliandosi le vene, ma l'arrivo dei militari gli ha salvato la vita. Gli inquirenti lo stanno interrogando. Sul posto investigatori e medico legale. La Procura di Messina ha aperto una inchiesta coordinata dal Procuratore Maurizio de Lucia.
 
 



Ultimo aggiornamento: Martedì 31 Marzo 2020, 12:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA