Meningite, scatta la psicosi sul Lago d'Iseo: «Centinaia in coda per il vaccino, da stamattina alle 5»

Meningite, scatta la psicosi sul Lago d'Iseo: «Centinaia in coda per il vaccino, da stamattina alle 5»

Meningite, continua la psicosi sulla sponda bergamasca e bresciana del Lago di Iseo: dopo i quattro casi nell'arco di poche settimane, con due decessi - tra cui quello di ieri della 48enne Marzia Colosio - non si placa dunque la paura nella zona. A testimoniare la psicosi, le code all'alba fuori dagli ambulatori per effettuare la vaccinazione e i centralini in tilt di Regione Lombardia e Ats. «Ha chiamato anche una famiglia dalla Svizzera che ha trascorso le vacanze sul Lago di Iseo e ora teme per la propria salute» viene raccontato.

Leggi anche > Caccia al portatore sano? «Prelievi su 200 persone». L'assessore smentisce

La psicosi e la paura sono già alte lungo le rive del Lago di Iseo, tra Brescia e Bergamo. Stamani già dalle cinque e trenta le persone, a Villongo come a Sarnico, erano in coda fuori dagli ambulatori. C'è chi ha dovuto attendere fino a 150 persone prima di ricevere il vaccino. Numerosi anche i residenti che hanno deciso di acquistare autonomamente in farmacia la dose. Un'affluenza che ha spinto Ats ad aprire anche per domani, domenica, gli ambulatori di Sarnico. Martedì a Villongo è invece atteso l'assessore regionale alla Sanità Giulio Gallera che nel frattempo smentisce di aver dato per ora il via ad una ricerca sul territorio di un possibile portatore sano di Meningocco C. 

Leggi anche > Marzia Colosio morta a 48 anni: vaccini gratis tra Bergamo e Brescia



Marzia, di Tavernola ma residente a Predore, è morta agli Spedali civili di Brescia due giorni dopo i primi malori: aveva due figlie di 19 e 13 anni. Quello della 48enne è il quarto caso di meningite, e il secondo decesso, nella stessa zona ed in particolare nel territorio di Villongo, comune della Bergamasca dove abitavano tre delle quattro persone colpite da Meningocco. Di Villongo era infatti Veronica Cadei, studentessa 19enne morta ad inizio dicembre, ed è il paese dove vivono la 16enne e il 36enne ricoverati per meningite e sopravvissuti. 

Ultimo aggiornamento: Sabato 4 Gennaio 2020, 21:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA