«Meningite in ospedale, non ricoveratevi». La fake news su WhatsApp
di Mario Fabbroni

«Meningite in ospedale, non ricoveratevi». La fake news su WhatsApp

«Non andate all'ospedale di Frattamaggiore perché c'è stato un caso di meningite, il fatto è sicuro al 100% perché è il cugino di un amico di mia sorella. Non ci andate perché c'è questo caso di meningite e magari potrebbe essere contagioso».
Si tratta di un messaggio Whatsapp diffuso su migliaia di chat come tanti (in stile catena di Sant'Antantonio), tuttavia stavolta l'autore della fake news non la passerà liscia. Anzi, verrà denunciato per procurato allarme dalla Asl Napoli 2. E sarà uno dei pochi (finora) casi italiani che rischiano di sfociare nelle aule di un tribunale. Per gli investigatori (che invitano comunque a non fidarsi di tutto quello che circola in Rete) potrebbe però creare un precedente, in quanto nella realtà c'era stato un 16enne arrivato al pronto soccorso e immediatamente trasferito al Cotugno di Napoli (specializzato nel trattamento delle malattie infettive), tuttavia «si trattava di una meningite di tipo non infettivo, che può solo colpire i soggetti che si trovano in una condizione di deficit immunitario», come spiega anche la Direzione sanitaria. Tanto più che «nell'audio del messaggio Whatsapp si ipotizzava addirittura la chiusura dell'ospedale».

riproduzione riservata ®
Venerdì 11 Gennaio 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA