Mattarella: «In Ucraina guerra scellerata, di invasione»

Ha parlato soprattutto di guerra il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in un messaggio al meeting di Cl

Mattarella: «È una guerra scellerata, di invasione»

Ha parlato soprattutto di guerra il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in un messaggio al meeting di Cl. «A poca distanza da noi, nel cuore dell'Europa, si combatte una guerra scellerata, provocata dall'aggressione della Federazione Russa all'Ucraina. L'Europa è risorta dal nazifascismo proprio abiurando alla volontà di potenza e alla guerra che ne è diretta conseguenza, ai totalitarismi, alle ideologie imperniate sulla supremazia sia etnico-nazionale sia ideologica. Questa guerra di invasione, con i lutti, le distruzioni, gli odi che continua a generare, scuote l'intera umanità nei suoi valori fondativi e l'Europa nella sua stessa identità». Lo afferma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio al Meeting di Cl. «Il Meeting di Rimini si propone anche quest'anno come preziosa occasione di incontro, luogo di dialogo, spazio aperto di conoscenza e cultura. Un evento che si rinnova da 43 anni, a riprova delle sue radici profonde, e che continua così a recare il proprio contributo alla crescita della nostra società attraverso la sollecitazione della coscienza di tanti giovani»

Terzo polo, stretta finale: Carfagna e Boschi al Sud. Calenda sceglie Roma centro, Renzi Milano (e Napoli)

Meeting Rimini, i temi

La pandemia da Covid sarà presumibilmente al centro del confronto in programma il 24 agosto alle 17 fra Guido Bertolaso e il generale Francesco Paolo Figliuolo, che precederà gli interventi alle 19 di Elena Bonetti e Mariastella Gelmini. Il 22 agosto saranno di turno i presidenti delle Regioni, con la presenza contemporanea dei governatori Bonaccini dell'Emilia-Romagna, Fontana della Lombardia, Giani della Toscana, Musumeci della Sicilia, Toti della Liguria, Fedriga del Friuli-Venezia Giulia, Tesei dell'Umbria, Acquaroli delle Marche, Fugatti del Trentino. Le presenze di 'pesò non si esauriscono qui. Il 20 agosto interverranno anche monsignor Pizzaballa patriarca latino di Gerusalemme, Luciano Violante presidente emerito della Camera dei deputati e Maria Chiara Carrozza presidente del Cnr; la domenica del 21 agosto sarà presente il cardinale Matteo Zuppi presidente della Cei, che celebrerà anche la messa. Il 22 agosto arriveranno Giuliano Amato presidente della Corte Costituzionale e i ministri Enrico Giovannini e Maria Cristina Messa; il 23 agosto Andrea Orlando ministro del Lavoro e Luigi Sbarra segretario generale della Cisl. Nel giorno di chiusura del Meeting di Rimini, il 25 agosto, sarà il turno di Carlo Calenda, del ministro Giancarlo Giorgetti, di Bernardo Mattarella amministratore delegato di Invitalia e di Giancarlo Blangiardo presidente dell'Istat, l'istituto nazionale di Statistica. E chi ai numeri preferisce le note, potrà ascoltare l'intervento di Brunori Sas e il concerto finale dedicato al cantautore Claudio Chieffo, in occasione dei 15 anni dalla scomparsa.


Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Agosto 2022, 16:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA