«Maturità, la mascherina sarà obbligatoria». Il Tar boccia il ricorso del Codacons
di Lorena Loiacono

«Maturità, la mascherina sarà obbligatoria». Il Tar boccia il ricorso del Codacons

Alla maturità con la mascherina. Resta confermato infatti il dispositivo anti-covid anche per gli esami di Stato ormai prossimi.

 

 

TAR, OK ALLA MASCHERINA

Lo ha deciso il Tar del Lazio con la sentenza n.7451 con cui ha risposto al ricorso presentato dal Codacons che chiedeva di togliere l'obbligo di mascherina agli studenti per l'esame di maturità e di terza media. Le alte temperature estive a cui andranno incontro i maturandi, con le prove orali che si spingono fino a luglio, hanno spinto anche diverse forze di maggioranza a chiedere un intervento di abolizione dell'obbligo. 

Così non sarà: l'anno scolastico, come hanno sottolineato i giudici del Tribunale amministrativo, termina il 31 agosto e quindi l'obbligo previsto dal Governo per l'intero anno 2021-2022 resta in vigore fino a quella data. Dal 1 settembre si vedrà.

 

ESAMI AL VIA PER OLTRE UN MILIONE DI STDUENTI

In questi giorni stanno iniziando le prove scritte di italiano dell'esame di terza media per 565.630 studenti e il 22 giugno prossimo partirà la maturità per 539.678 candidati. 

Fino ad oggi, ultimo giorno di scuola in molte regioni, l'obbligo di mascherina è rimasto in vigore ed è stato determinante soprattutto laddove non si è potuto rispettare il distanziamento di un metro tra i banchi, per mancanza di spazio. Così sarà fino a fine anno. Del resto durante gli scritti gli studenti restano per ore fermi al banco.

 

PRESIDI: BENE IL TAR, ORA BASTA CON QUESTI PROBLEMI INESISTENTI

Soddisfatti i dirigenti scolastici: "spero vivamente che la  decisione del Tar Lazio chiuda definitivamente questa controversia - ha commenbtato Antonello Giannelli, presidente dell'Associazione nazionale dei presidi - trovo che queste continue polemiche sull’utilizzo delle mascherine siano inutili e antieducative oltre che assolutamente inadeguate alla gravità dei tempi che stiamo vivendo. Lasciamo i ragazzi tranquilli ad affrontare i loro esami senza investirli di problemi inesistenti".


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 8 Giugno 2022, 23:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA