Mattia, dopo lo zainetto trovate le scarpe del bimbo disperso nelle Marche. Speranze sempre più flebili

Mattia, dopo lo zainetto trovate le scarpe del bimbo disperso nelle Marche. Speranze sempre più flebili

Sono sempre più flebili le speranze che il piccolo Mattia Luconi stia bene. Sono state trovate questa mattina le scarpe da tennis del bambino di 8 anni disperso dopo l'ondata di maltempo nelle Marche, nel Senigalliese, la sera del 15 settembre: già ieri il fango aveva restituito lo zainetto del bimbo, trovato a circa 8 km dal punto in cui era stato trascinato via da un'ondata di acqua e fango e strappato via dalle braccia della mamma.

Dopo lo zainetto trovate anche le scarpe

Si continua a cercarlo nel territorio di Castelleone di Suasa: questa mattina le ricerche con sommozzatori e cani molecolari si sono concentrate in un'ansa del torrente Nevola, dove c'è una strettoia, poi si sono spostate più a valle. Alle operazioni assistono il padre e gli zii materni di Mattia.

Le ricerche di Mattia con i cani molecolari

Ieri in quel punto, nella stessa zona in cui era stata ripescata l'automobile della madre, scampata all'inondazione, i cani molecolari avevano cominciato a 'puntare' e uno aveva anche cercato di buttarsi in acqua. Si tratta di cani molecolari addestrati in Svizzera e a San Marino, in grado di individuare persone in qualunque condizione. Seguendo le 'indicazionì del cani, i sub si sono immersi per perlustrate l'ansa 'al tatto'. Nella stessa zona sono al lavoro i vigili del fuoco che con degli escavatori stanno rimuovendo tronchi d'albero. 

Tiziano Luconi, papà di Mattia (ANSA)
 

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Settembre 2022, 17:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA