Mascherine, Meloni: «Da Benotti parole inquietanti che gettano ombre sulla gestione dell'emergenza»

Mascherine, Meloni: «Da Benotti parole inquietanti che gettano ombre sulla gestione dell'emergenza»

In un post su Facebook la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni denuncia la gravità delle dichiarazioni di Mario Benotti, "l'uomo delle mascherine". Il giornalista nel corso della trasmissione Quarta Repubblica ha rivelato di essere stato messo a conoscenza da Arcuri attraverso Palazzo Chigi di un’inchiesta giudiziaria sull’affaire mascherine.

 

«Assurdo! Benotti, collaboratore di alcuni esponenti del Pd, racconta che Arcuri gli avrebbe confessato di essere stato segretamente informato a Palazzo Chigi di un’indagine a suo carico», scrive su Facebook Giorgia Meloni. «Rivelazioni inquietanti che gettano ulteriori ombre sulla gestione dell’emergenza. Tutto questo è inaccettabile».

 

Covid a Roma, inchiesta sull'appalto mascherine: maxi-sequestro da 70 milioni, si indaga su rapporti con Arcuri

 

Le parole di Benotti, giornalista in aspettativa Rai, davanti a un incredulo Nicola Porro non lasciano dubbi. L’imprenditore ha raccontato il suo rapporto stretto con Arcuri. Testimoniato da una fitta rete di messaggi su whatsapp. 

 

Jorge Solis, Mario Benotti, Andrea Vincenzo Tommasi, Georges Fares Khouzam e Daniela Rossana Guarnieri nella qualità di rappresentanti della Partecipazioni Spa, della Microproducts it srl e Sunsky srl «si sono prestati con estrema facilità all'abuso delle funzioni svolte nell'ambito delle società amministrate, condotte per le quali hanno ricevuto illecite remunerazioni, concorrendo alla creazione e all'operatività di un sistema illecito finalizzato alla percezione e successivo occultamento di proventi illeciti derivanti dalla corresponsione a soggetti che formalmente non avevano alcuna legittimazione a percepirli di provvigioni a loro non spettanti per attività di intermediazione mai espletate nei confronti dei fornitori cinesi di dpi, provvigioni inerenti la stipula di contratti di fornitura di mascherine senza ricorso a procedure ad evidenza pubblica, da parte del commissario straordinario nominato dal governo italiano per la gestione dell'emergenza sanitaria nazionale dovuta la pandemia da Covid-19». Lo scrive il gip di Roma Paolo Andrea Taviano nell'ordinanza di misura cautelare con cui ha disposto gli arresti domiciliari per Jorge Solis e quattro misure interdittive nei confronti di Mario Benotti, giornalista Rai in aspettativa e di Andrea Vincenzo Tommasi, Georges Fares Khouzam e Daniela Rossana Guarnieri, nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Roma sulle maxi commesse delle mascherine comprate nella prima fase dell'emergenza Coronavirus.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Febbraio 2021, 10:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA