Martina, l'infermiera simbolo: «Multa ai no-vax è assurda. La salute vale solo 100 euro?»

Martina, l'infermiera simbolo: «Multa ai no-vax è assurda. La salute vale solo 100 euro?»

Si sfoga Martina Benedetti, giovane infermiera dell'ospedale di Marina di Massa, all'annuncio della sanzione di 100 euro per gli over 50 che non rispettano l'obbligo vaccinale. «Troppo poco», denuncia attraverso le pagine de La Stampa. Nel marzo 2020 era diventata un simbolo della pandemia quando postò un selfie del volto segnato dalla mascherina indossata per molte ore di fila.

L'ex Cts Miozzo: «Con Omicron sintomi lievi, molti si infettano ma non si ammalano»

«Una multa da 100 euro è il prezzo della nostra salute», afferma Benedetti in un'intervista. «È una scelta assurda quella del governo, perché ricade completamente su di noi». L'infermiera si aspettava «almeno una sanzione di una mensilità. Se vado in auto senza cintura, mi fanno una multa molto più alta di 100 euro». Benedetti è per «una linea dura alla Macron e l'obbligo vaccinale per tutti: noi operatori sanitari, d'altronde, lo abbiamo già da molto tempo. Non vedo perché non estenderlo a tutti».

Omicron, quando caleranno i contagi? «Picco nella seconda metà di gennaio»

Da quando si espone sui social, riceve molti insulti e minacce. «A commenti sessisti e misogini, purtroppo, mi sono dovuta abituare anche se fa sempre male», ammette. Il lavoro continua ad essere duro, senza gratificazioni economiche. «Noi che stiamo in Rianimazione - spiega la sanitaria - non percepiamo neanche l'indennità di rischio biologico né quella di malattie infettive, che pure sarebbe bassissima, 5,14 euro lordi all'ora. È frustrante lavorare così».


Ultimo aggiornamento: Sabato 8 Gennaio 2022, 11:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA