Marta Novello, accoltellata 23 volte mentre faceva jogging e in pieno giorno da un adolescente
di Silvia Natella

Marta Novello, accoltellata 23 volte mentre faceva jogging e in pieno giorno da un adolescente: giallo sul movente

Stava facendo jogging in pieno giorno in un viale alberato di Mogliano, in provincia di Treviso, quando è stata raggiunta alle spalle da 23 coltellate. Così Marta Novello, studentessa di 26 anni, lotta tra la vita e la morte in coma farmacologico. A colpirla è stato un adolescente di 15 anni, figlio di un'italiana e di un immigrato che non ha mai conosciuto. Il sindaco del paese, Davide Bortolato, lo definisce «un bulletto che ha agito in modo criminale probabilmente sotto l’effetto di sostanze stupefacenti», ma è giallo sul movente.  È accaduto lunedì.

 

Leggi anche > Gemelline spinte a picchiarsi per un video su Tik Tok, la mamma: «Era uno scherzo»

 

Un'aggressione incomprensibile avvenuta intorno alle 17 in un luogo molto frequentato. Cosa avrebbe spinto il ragazzo a colpirla più volte è al vaglio degli inquirenti. Il 15enne, che si trova nel carcere minorile di Treviso, ha parlato di un tentativo di rapina escludendo l'intenzione di farle del male. La dinamica e il movente non convincono. Marta avrebbe tentato di difendersi e i due sono caduti in un canale. Alcuni operai notando la bicicletta del ragazzo nel viale si sono fermati, hanno visto parte dell'accoltellamento e hanno soccorso la ragazza, che subito dopo è stata sottoposta a un intervento chirurgico. Intanto, il paese è con il fiato sospeso. C'è anche il rischio che Marta possa aver sviluppato delle infezioni. Per ora le condizioni sono stabili e i medici sono fiduciosi.

 

Il ragazzino è nel carcere minorile di Treviso con l’accusa di tentato omicidio. Era uscito di casa con una lunga arma bianca. All’avvocato Matteo Scussat avrebbe subito chiesto: «Come sta la ragazza?». «Abbiamo parlato a lungo - spiega il legale - mi ha raccontato come sono andate le cose: la dinamica e il movente. Gli ho suggerito di prendersi ancora qualche ora per riflettere su ciò che ha fatto, ne riparleremo presto. E poi spiegheremo tutto al magistrato». Qualcuno ha riferito agli inquirenti che Marta Novello potrebbe aver conosciuto il 15enne durante il suo lavoro di mediatrice culturale.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 24 Marzo 2021, 15:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA