Marta Danisi e Alberto Fanfani, la coppia di fidanzati morta a Genova: si sarebbero sposati l'anno prossimo

di Silvia Natella
Sul ponte crollato ieri mattina a Genova c'era anche una coppia di fidanzati. Marta Danisi, di 29 anni, era originaria della Sicilia e lavorava come infermiera ad Alessandria. Il compagno, Alberto Fanfani, era un medico toscano di 32 anni. Al momento del crollo la coppia stava transitando sul viadotto a bordo di un'auto. 

Elisa Bozzo, morta a 34 anni. Gli amici la cercavano su Facebook
Andrea morto a Genova. Portuale Culmv, papà e tifoso del Genoa 
Mirko Vicini e Bruno Casagrande, operai travolti dal pilone del ponte

Marta era emigrata per lavoro da Sant'Agata di Militello, nel Messinese, e lavorava da pochi mesi come infermiera all'ospedale "Ss. Antonio e Biagio" di Alessandria. I due fidanzati avevano programmato il loro matrimonio nel maggio 2019 e si erano conosciuti sul lavoro all'ospedale di Pisa. 


Alberto, originario di Firenze, era un medico anestesista. Il suo corpo è stato ritrovato senza vita tra le macerie del ponte accanto a quello della fidanzata.  
A dare l'annuncio della morte di Fanfani è stato il sindaco di Firenze Dario Nardella che su Twitter ha espresso vicinanza alla famiglia del ragazzo: «Firenze si stringe al dolore della famiglia del ragazzo fiorentino che ha perso la vita nel tragico crollo del viadotto a Genova e ai cari di tutte le altre vittime».
 
 



Anche il Sindaco di Sant’Agata Militello, Bruno Mancuso, ha scritto un messaggio di cordoglio per la sua concittadina: «Sono sconvolto e addolorato per la tragedia che ha colpito una nostra compaesana, la giovane Marta Danisi, deceduta in seguito al crollo del ponte Morandi a Genova. Stessa sorte è toccata al fidanzato che era in macchina con Lei. A nome di tutta la comunità santagatese esprimo profondo cordoglio e vicinanza ai familiari per questo grande dolore e incolmabile vuoto che li ha colpiti».



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA