Vaccini a scuola, «da settembre per gli studenti somministrazioni in classe»
di Marco Landi

Vaccini a scuola, «da settembre per gli studenti somministrazioni in classe»

Vaccini anche per gli studenti, da somministrare direttamente nelle scuole. Ad aprire all'ipotesi è il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa: «Ritengo possibile l'avvio delle vaccinazioni anti-Covid per i ragazzi e gli studenti già da settembre, previo ovviamente il via libera delle autorità regolatorie ai vaccini per questa fascia d'età, valutando eventualmente anche l'opportunità di effettuare le vaccinazioni nelle scuole stesse», ha affermato, precisando tuttavia come al momento «l'ipotesi di un obbligo generalizzato per la vaccinazione anti-Covid appaia prematura».

 


Per quanto riguarda le vaccinazioni nei luoghi di vacanza «tutto deve passare da un accordo tra le Regioni - ha spiegato il sottosegretario - perché ci deve essere ovviamente una compensazione delle dosi. È inoltre anche necessaria una condivisione dei dati da parte delle Regioni e questo presenta delle difficoltà dal punto di vista organizzativo anche perché si hanno piattaforme diverse. Tuttavia se le Regioni trovano un accordo ed un percorso condiviso non c'è alcun ostacolo».
Ieri intanto in Italia 3.995 nuovi casi e 72 morti: è il dato più basso di decessi nel 2021. Il tasso di positività è al 2,2%. E da oggi tutta l'Italia è in zona gialla e punta a un lento ritorno alla normalità, dopo mesi di restrizioni e chiusure. Per sette regioni, c'è anche la possibilità di arrivare in zona bianca entro la metà di giugno. Friuli Venezia Giulia, Sardegna e Molise hanno già i numeri giusti ma dovranno confermarli nel monitoraggio di venerdì.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Lunedì 24 Maggio 2021, 09:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA