Mario Balotelli contro Iwobi, il senatore nero leghista. Salvini replica: "Male in campo, peggio fuori"

  • 283
    share
Mario Balotelli contro Matteo Salvini: un vero e proprio scontro social tra l'attaccante e il segretario della Lega per le critiche riservate da Balotelli su Instagram nei confronti di Toni Iwobi, il primo senatore nero della storia d'Italia. Salvini ha infatti replicato attaccando aspramente l'attaccante del Nizza: «Mai apprezzato in campo, fuori ancora meno». 

LEGGI ANCHE ---> Toni Iwobi, nigeriano, è il primo senatore di colore di sempre: eletto con la Lega. "Grazie Salvini"​



Balotelli ha criticato Iwobi per la militanza in un partito che in più di un'occasione ha alimentato forti sospetti di xenofobia; attraverso una 'storia' su Instagram, ha pubblicato una foto di Iwobi che festeggia su un palco insieme a Salvini, aggiungendo questo commento: «Forse sono cieco io, o forse non gliel'hanno detto ancora che è nero. Ma vergogna!».



Toni Iwobi, 62 anni, di origini nigeriane, vive da 40 anni in Italia ed è tesserato per la Lega Nord sin dal 1993. Da sempre si è posto su posizioni decisamente intransigenti nei confronti dell'immigrazione e soprattutto contrarie allo 'ius soli'. Lo scorso anno, quando una bimba di 4 anni morì di malaria, fecero scalpore le sue dichiarazioni: «Queste malattie vengono portate in Italia da orde di finti profughi».



LEGGI ANCHE ---> Lega Nord e Forza Italia: "La malaria la portano gli immigrati". È bufera

LA REPLICA DI SALVINI «Balotelli, non mi piaceva in campo, mi piace ancor meno fuori dal campo». Così il segretario della Lega Matteo Salvini dopo gli attacchi del giocatore a Tony Iwobi, riportanti da media, che attribuiscono all'attaccante del Nizza la frase 'Forse sono cieco io o forse non gliel'hanno detto ancora che è nero. Ma vergogna!', frase postata su Instagram, insieme a una foto del neosenatore della Lega, Tony Iwobi, in compagnia del leader Matteo Salvini. Il post, essendo temporaneo a causa della 'natura' delle Instagram Stories, attualmente non è più presente sulla pagina del calciatore.



MAZZOLA ATTACCA: "PENSI A GIOCARE, I CORI ALLO STADIO NON SONO RAZZISMO" «Meglio che stia zitto e pensi a pedalare e a fare gol». All'AdnKronos, Sandro Mazzola, commenta così l'attacco di Mario Balotelli, ex attaccante dell'Inter, a Toni Iwoby, neo-senatore leghista, cui il calciatore, attualmente al Nizza, ha rivolto parole di critica per la sua militanza con la Lega. Per Mazzola Balotelli «deve stare attento a quello che dice» perché «ha detto una cosa che non va, una cosa non giusta». Sui cori razzisti nello stadio poi minimizza: «Sono una cosa solo di sport, un modo come un altro di attaccare gli avversari, nulla a che fare con il razzismo», assicura l'ex 10 dell'Inter e della nazionale degli anni '60 e '70.
Mercoledì 7 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-03-07 14:09:08
si sei cieco perché non ti sei guardato allo specchio..:-))
DALLA HOME