Maria Laura Zuccari morta per salvare una clochard dalla tromba d'aria. La donna: «Non riesco a darmi pace, è colpa mia»

La 68enne, insieme ad altre vicine, da tempo si occupava di assistere una donna rimasta senza casa. Anche ieri, nonostante una tromba d'aria si fosse abbattuta sulla zona

Video

Il maltempo imperversava da qualche ora, ma sapeva che nel parco viveva una giovane clochard. E non ha temuto di affrontare una tromba d'aria pur di aiutarla. Il vento, però, ha fatto crollare un albero che l'ha schiacciata. Così è morta, in uno slancio di altruismo incondizionato, la 68enne Maria Laura Zuccari, a Carrara.

Nubifragi e vento a 140 all'ora in Toscana: morti un uomo e una donna a Lucca e Carrara travolti dagli alberi

 

Morta per aiutare una clochard

Per tutta la giornata di ieri, la provincia di Massa-Carrara è stata colpita da violenti temporali e soprattutto fortissime raffiche di vento. Ingenti i danni in vari centri, con alberi caduti, auto e strutture danneggiate, ma è a Carrara che si è consumata la tragedia. Maria Laura Zuccari, 68 anni, insieme ad alcune vicine da qualche tempo si occupava di assistere una donna rimasta senza casa, che viveva nel parco Ugo La Malfa, in zona Avenza. Ieri, proprio mentre imperversava il maltempo, la donna aveva deciso di recarsi nei giardini pubblici per sincerarsi dell'incolumità della clochard. Poi, all'improvviso, la tragedia: il vento fa cadere un albero che colpisce in pieno Maria Laura e sfiora l'altra donna.

 

Una comunità sconvolta

Tra i residenti, dolore e rabbia. C'è chi non riesce a spiegarsi né ad accettare una tragedia simile e chi sottolinea: «L'ambulanza ha impiegato 50 minuti per arrivare». Maria Laura è morta poco dopo l'arrivo in ospedale e quando la notizia si diffonde nella zona, tutti hanno gli occhi lucidi e qualcuno piange disperatamente. Lo riporta La Voce Apuana.

 

La clochard: «È colpa mia»

La donna che viveva nel parco a Carrara è ancora sotto choc. Ha visto con i propri occhi la tragedia di Maria Laura, che conosceva da qualche tempo e che l'aveva sempre aiutata, sin da quando, dopo essere stata sfrattata, viveva nei giardini pubblici Ugo La Malfa. «È colpa mia, era venuta per vedere se avessi bisogno di qualcosa. Non riesco a darmi pace», ripeteva la donna.

Maltempo in Toscana, l'altra tragedia

La Regione Toscana ha disposto lo stato d'emergenza regionale e chiesto quello nazionale. Tra Massa e Carrara ci sono oltre 100 persone evacuate per motivi di sicurezza, mentre la Toscana piange anche la vita di Daniele Giorgi, 54enne che stava potando alcuni alberi nei pressi di Lucca. I feriti sarebbero diverse decine.


Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Agosto 2022, 19:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA