Maria Elena cerca la madre biologica su TikTok: «Mi ha partorito di nascosto, aveva 15 anni»

L'appello della 24enne: "Sono stata adottata da una famiglia meravigliosa, ma manca un pezzo del puzzle della mia vita"

Video

Maria Elena Lombardo è una ragazza di 24 anni che vive a Genova, seguitissima su TikTok grazie alla sua conoscenza dell'armocromia. Proprio tramite il social, gettonatissimo tra i suoi coetanei e non solo, ha deciso di fare un appello per ritrovare quello che lei stessa definisce «il pezzo mancante del puzzle della mia vita». 

Leggi anche > Daniela, 47 anni e malata di cancro, cerca la madre naturale per curarsi. La trova ma lei si rifiuta

La giovane, nel raccontare la propria vita, spiega di essere nata a Imperia, alla fine del 1997, da una ragazza di appena 15 anni, che aveva partorito di nascosto dai genitori. Un mese dopo, invece, era stata adottata da una famiglia di Genova. «Pubblico questo video solo perché credo nel potere dei social e della condivisione. Magari non arriverà mai a nessuno, però ci provo. Vorrei solo dirti grazie. Nulla di più» - scrive Maria Elena Lombardo nella didascalia del video - «Grazie perché sei stata la prima persona al mondo ad avermi amata e che ha compiuto per me il gesto più bello di tutti. Mi hai fatto il regalo più bello di tutti. Quindi, chiunque tu sia, semplicemente grazie. Una bimba che ti deve tanto».

«Voglio fare questo video per ringraziare la persona che mi ha messo al mondo. Era il 12 dicembre del 1997, quando nascevo a Imperia. A gennaio finalmente sono stata adottata da una famiglia meravigliosa: mia mamma e mio papà mi hanno dato tutto l'amore, che un bimbo può desiderare nella vita e non li ringrazierò mai abbastanza» - racconta Maria Elena nel video diffuso su TikTok - «Per 25 anni sono cresciuta felice, viziata, amata. Ma anche con delle domande, come penso sia lecito. Mi sono chiesta tante cose, anche se il giorno del mio compleanno potesse rivolgere un pensiero a me, cosa avrà pensato per nove mesi e tanto altro. Penso sia lecito».

«Ho iniziato così a fare delle ricerche, scoprendo che un'infermiera si ricordava bene del mio caso. Lei si ricordava benissimo di una bambina di 15 anni che venne in ospedale di nascosto dai genitori. Una bambina di 15 anni alla quale più volte è stato proposto di abortire, perché quella era la strada più semplice, ma lei ha sempre rifiutato. Quella bambina di 15 anni decise di proseguire la gravidanza e nasconderla fasciandosi la pancia» - racconta la 24enne - «Una bambina che, il giorno del parto, disse ai genitori che era stata ricoverata in ospedale per un malore, quando in realtà mi stava dando alla luce. So solo questo: non so il tuo nome, non so chi tu sia, cosa tu faccia, dove tu viva, non so tante cose di te. E ammetto che ci sarebbero tante cose che ti vorrei chiedere e di cui ti vorrei parlare».

Maria Elena, sempre più commossa, lancia l'appello alla sua madre biologica: «Capisco che magari tu non voglia o non possa, ma se per caso stai guardando questo video in questo momento, voglio semplicemente dirti grazie. Mi hai reso la bambina più felice del mondo, mi hai permesso di vivere una vita meravigliosa, circondata dall'amore più grande e potente che io possa mai aver ricevuto. Grazie, perché mi hai reso possibile tutto questo. Grazie, perché anche tu a tua volta mi hai amata, quindi, semplicemente: grazie».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 10 Giugno 2022, 16:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA