Mantova, uccide il marito davanti alla madre e scappa: poi chiama i carabinieri

Uccide il marito davanti alla madre e scappa: poi chiama i carabinieri

Una donna di 53 anni ha ucciso a coltellate il marito a Mantova e poi è fuggita. L'omicidio è avvenuto nella casa della coppia e risalirebbe a qualche giorno fa. Dopo il delitto, la donna ha chiamato i carabinieri raccontando di aver ucciso il marito di 51 anni ed è stata rintracciata oggi dai carabinieri a Pavullo nel Frignano (Modena). Attualmente si trova in stato di fermo.

Nella telefonata la 53enne avrebbe inoltre manifestando l'intenzione di togliersi la vita. I carabinieri di Mantova, allertati dai colleghi di Modena, assieme ai vigili del fuoco sono riusciti a entrare nell'appartamento della coppia e lì hanno trovato il cadavere dell'uomo in stato di decomposizione.

Accanto al cadavere c'era la madre dell'uomo, una signora anziana che è stata rinvenuta in stato confusionale, con delle lesioni alle mani e sulle braccia, forse effetto del suo difendersi. L'anziana è stata ricoverata all'ospedale Carlo Poma di Mantova e si trova in buone condizioni. Al momento, stando a quando si apprende, non ha saputo riferire nulla circa l'accaduto. Resta da capire il movente e la dinamica della vicenda. Secondo gli inquirenti, il delitto potrebbe essere legato all'ambito familiare, alla condizione di disagio nella quale viveva la coppia. Marito e moglie, che non hanno figli, avrebbero attraversato recentemente un periodo di crisi.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 9 Ottobre 2020, 22:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA