«Devo essere ricoverata», paziente prende a bastonate dottoressa del Pronto Soccorso: era già successo

Ad aprile fu vittima di un'altra aggressione

«Devo essere ricoverata», paziente prende a bastonate dottoressa del Pronto Soccorso: era già successo

Si è presentata al Pronto Soccorso chiedendo il ricovero dopo un litigio con il marito ma poi, mentre veniva accompagnata in sala d'attesa su una carrozzina, ha cominciato a insultare i due medici che la stavano assistendo, cercando di colpire con il proprio bastone una dottoressa.

«Può spostarsi in sala d'attesa?», infermiere aggredito e picchiato in ospedale

Mantova, dottoressa aggredita con un bastone da una paziente in Pronto Soccorso

È successo all'ospedale Carlo Poma di Mantova, dove sabato 30 luglio si è presentata una donna che sosteneva di aver bisogno di un ricovero in Psichiatria. La dottoressa di turno ha chiamato per un consulto un collega psichiatra, che però ha escluso la necessità di trattenerla in ospedale. Di fronte al rifiuto la donna è andata su tutte le furie e ha tentato di colpire la dottoressa con il bastone.

Fortunatamente la dottoressa ha parato il colpo con il braccio, riportando un trauma guaribile in pochi giorni. Calmata grazie all'intervento di altri operatori sanitari, la donna è stata denunciata per interruzione di pubblico servizio.

Il precedente

 

Non è la prima volta che la dottoressa viene aggredita da un paziente. Era già successo lo scorso aprile quando, sempre durante il turno di lavoro, era stata colpita da un pugno in faccia. L'uomo era arrabbiato perché - a suo dire - gli erano state «rubate le ciabatte» mentre era in sala d'aspetto per una visita. Anche in quel caso l'aggressore è stato denunciato.


Ultimo aggiornamento: Domenica 7 Agosto 2022, 09:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA