Panico in una palazzina di tre piani. Rogo in garage, evacuate sei famiglie

Panico in una palazzina di tre piani. Rogo in garage, evacuate sei famiglie

Una palazzina di tre piani di Maltignano in cui vivono sei famiglie è stata evacuata a seguito di un incendio che si è sviluppato nel primo pomeriggio di ieri. Solo il pronto intervento dei vigili del fuoco di Ascoli giunti sul posto con due mezzi e sei uomini ha evitato che le fiamme potessero propagarsi ed il rogo causare conseguenze ben più gravi. 

Intorno alle 14 di ieri alcuni abitanti della palazzina di via Abruzzi a Maltignano, lungo la strada che conduce a Sant’Egidio alla Vibrata, hanno visto uscire del fumo da uno dei garage situati al piano interrato dell’edificio. A quel punto è scattato l’allarme e sul posto sono arrivati i vigili del fuoco che hanno impiegato oltre quattro ore per domare le fiamme. Non si esclude che l’incendio possa essere stato innescato da un corto circuito oppure da un problema all’impianto elettrico della palazzina per poi propagarsi all’interno del garage. Da lì a poco, il materiale che era riposto all’interno dell’autorimessa è stato avvolto dal fuoco. 

Dalle prime verifiche effettuate dai vigili del fuoco eseguite subito dopo aver spento il rogo per valutare l’entita dei danni causati, hanno evidenziato l’inagibilità del piano interrato dell’edificio dove sono stati realizzati i garage e la temporanea non fruibilità dei piani superiori fino al ripristino delle condizioni di salubrità dell’edificio. I maggiori problemi, infatti, sarebbero stati creati dal fumo denso e acre che si è sprigionato e dalla sospensione momentanea delle utenze a cominciare dall’energia elettrica. Anche il sindaco di Maltignano, Armando Falcioni, si è recato sul luogo dell’incendio ed ha assistito alle operazioni di spegnimento e di soccorso per assicurarsi che i residenti trovassero una sistemazione per la notte.

«Fortunatamente, è stata trovata una soluzione momentanea - racconta il primo cittadino di Maltignano -. Mi auguro che la situazione si risolva in brevissimo tempo perchè sappiamo cosa significhi essere sfollati. Per quanto ci riguarda, faremo di tutto perché ciò avvenga. Già i tecnici dell’Enel stavano intervenendo e domani (questa mattina, ndr) coinvolgeremo l’Asur e chiederemo l’intervento di un ingegnere per valutare la staticità dell’edificio e se, come mi auguro, non dovessero esserci problemi, le famiglie potranno far rientro nelle proprie abitazioni». L’allarme lanciato immediatamente e il provvidenziale intervento dei vigili del fuoco ha limitato i danni ed evitato problemi ben più seri. 
Ultimo aggiornamento: Martedì 25 Settembre 2018, 09:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA