Il vento sferza l'Italia, raffiche a 100 chilometri orari: alberi caduti, interrotti i collegamenti navali

Vento sferza l'Italia, raffiche a 100 chilometri orari: alberi caduti interrotti i collegamenti navali

Il vento che in queste ore sta sferzando l'Italia sta causando parecchi disagi in tutta la penisola.

A causa del forte Libeccio che da ieri sera si abbatte sulla costa toscana, in particolare nel tratto livornese, sono stati interrotti i collegamenti con le isole minori dell'Arcipelago toscano. I vigili del fuoco hanno effettuato anche numerosi interventi a Livorno e all'isola d'Elba per rami caduti o alberi pericolanti. Sempre a causa del vento forte e del mare agitato, nella notte lo Star Kinn, un cargo porta cellulosa ormeggiato all'alto fondale, ha rotto gli ormeggi danneggiando nell'urto la banchina e lo scafo. La punta massima registrata di velocità del vento a Livorno, come segnalano dall'Avvisatore marittimo, è stata di 65 nodi, circa 120 km/h alle 6,10 di questa mattina.

Anche a Pisa i vigili del fuoco sono stati impegnati tutta la notte e in mattinata per rami alberi pericolanti sulla sede stradale. In azione anche personale delle polizie locali e della protezione civile. Per il vento forte e le mareggiate, è stato diramato, per la costa toscana, un allerta arancione fino alle 20 di oggi.


Forte vento e mare molto mosso bloccano quasi del tutto i collegamenti marittimi nel golfo di Napoli. Da Capri l'ultima partenza per Napoli è stata quella del traghetto delle 6.40. Ferme anche tutte le linee che collegano le isole di Ischia e Procida con il capoluogo, mentre al momento sono regolari i traghetti che collegano queste località con Pozzuoli.

Il vento con raffiche di ponente che hanno raggiunto anche i 100 chilometri orari hanno creato disagi nei collegamenti marittimi in Sardegna. La nave proveniente da Civitavecchia ha attraccato al porto di Olbia con due ore di ritardo. Il traghetto Nuraghes che doveva partire ieri sera da Genova per raggiungere Porto Torres ha lasciato gli ormeggi solo questa mattina e raggiungerà il porto nel tardo pomeriggio. A Golfo Aranci il Sardinia Regina è ormeggiato con un'ora e mezza di ritardo a causa delle condizioni meteo. Infine i collegamenti a Santa Teresa di Gallura con Bonifacio, in Corsica, sono interrotti da ieri sera. Il vento, durante la notte, ha soffiato con forte intensità, come annunciato dall'allerta meteo lanciata ieri dalla Protezione civile. Secondo quanto registrato dall'ufficio meteo dell'Aeronautica militare di Decimomannu, a Capo Caccia (Alghero) le raffiche hanno superato i 70 chilometri orari, 80 sono stati toccati a Capo Carbonara, nella costa sud orientale. Discorso analogo a Olbia dove le raffiche in alcuni momenti hanno superato gli 80 chilometri. La stazione più vicina di registrazione in Corsica, a Solenzara, ha registrato durante la notte raffiche anche a 120 chilometri l'ora. Il vento, comunque, non lascerà la Sardegna nemmeno oggi. Secondo le previsioni tenderà a rinforzarsi, passando a Ponente a Maestrale con picchi che potranno superare i 100 chilometri l'ora.

Mercoledì 17 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME