Maltempo a Venezia, acqua alta record: 173 centimetri, bloccata dalle paratie del Mose

Video

L'acqua alta a Venezia ha raggiunto livelli superiori a quelli - già da record - previsti. Si sono raggiunti i 173 centimetri sul medio mare in Adriatico alle ore 9.40 di oggi, ma l'acqua alta è stata fermata con successo dalle paratie del Mose, in funzione dalle ore 2.00 di oggi, sulle tre bocche di porto.

Maltempo, in Sardegna allerta rossa: a Bosa strade allagate e torrenti di fango

 

Il Mose in funzione

 

In laguna sono stati registrati, alla Punta della Dogana della Salute, solo 62 centimetri di marea. Senza il Mose l'82% della città storica sarebbe stato allagato. Le previsioni davano un picco di 170 centimetri, il terzo per gravità dopo le maree del 4 novembre 1966 (194) e del 12 novembre 2019 (187). Il Centro maree del Comune sta monitorando la situazione. Il cambiamento del vento da sud a nord, dopo la stasi attuale nelle prossime ore, potrebbe portare, invece che ad un abbassamento, a un ulteriore innalzamento del livello dell'acqua in Adriatico. La marea è prevista su livelli eccezionali anche nei prossimi giorni.

Salvini: Mose sta salvando Venezia

 

«Il Mose sta fronteggiando la marea più alta da 50 anni, senza quelle barriere Venezia sarebbe sommersa in maniera catastrofica, nonostante i signor no quelle barriere stanno salvando un patrimonio dell'umanità». Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini, in conferenza stampa sulla manovra. La marea attuale, ha precisato «è peggio della grande marea di 3 anni fa».


Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Novembre 2022, 13:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA