Meteo, scuole chiuse domani a Potenza e nel salernitano. Incredibile mareggiata a Positano

Continua l'ondata di maltempo in molte parti d'Italia, e scuole chiuse per molti studenti, che stanno facendo i conti con la chiusura dei propri istituti per le condizioni meteorologiche attuali e per quelle previste nei prossimi giorni. Ecco la situazione nelle varie regioni d'Italia e le città in cui si è deciso di sospendere le lezioni.

Torna Burian, niente primavera: maltempo al Sud (e freddo al nord) per il weekend delle Palme

Mareggiata a Positano, ristorante inondato

MARCHE Stato di emergenza per la Regione Marche. Lo ha chiesto il presidente Luca Ceriscioli con una nota inviata al Capo dipartimento nazionale della Protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri Angelo Borrelli per il perdurare delle avverse condizioni meteo che hanno interessato l'intero territorio, con «notevoli danni». «Criticità che a partire dal pomeriggio del 23 febbraio 2018 - si legge nella lettera - stanno creando disagi a tutta la comunità marchigiana anche a distanza di giorni. Soltanto la risposta immediata e corale dell'intero sistema regionale di protezione civile, ha evitato conseguenze ben più gravi - continua il presidente -. Da una primissima verifica la maggior parte dei Comuni ha ritenuto opportuno chiudere le scuole di ogni ordine e grado per più giorni, circa un migliaio sono stati i volontari impiegati ed un centinaio i Centri Operativi Comunali aperti, alcuni dei quali anche in modalità h24. Lo straordinario sforzo sino a qui compiuto si sta rivelando tempestivo, calibrato e decisivo - ribadisce Ceriscioli - : si è attuato un massiccio dispiegamento di risorse umane e finanziarie da parte della Regione, delle cinque Province e soprattutto degli enti locali che sono andati oltre le proprie disponibilità di bilancio. L'eccezionalità del fenomeno meteorologico e le sue ripercussioni sul territorio sono state evidenti ed estese - conclude -: la maggior parte dei Comuni marchigiani ha subito dissesti e numerose sono state le richieste di dichiarazione di stato di emergenza pervenute».

POTENZA Un'intensa nevicata sta interessando dalla notte scorsa la città di Potenza, dove oggi, in seguito alla decisione presa ieri sera dal sindaco, Dario De Luca, resteranno chiuse le scuole di ogni ordine e grado. Lo stesso provvedimento di chiusura delle scuole è stato preso da numerosi altri sindaci lucani, anche in provincia di Matera. A causa della forte nevicata (diverse decine di centimetri, con temperature vicine allo zero) sono segnalati disagi sulle principali strade di tutta la Basilicata. 

ANCHE DOMANI Anche «a seguito di quanto emerso nel corso di una riunione in Prefettura» sul maltempo, il sindaco di Potenza, Dario De Luca, «ha disposto la chiusura delle scuole cittadine di ogni ordine e grado, inclusi gli asili nido» pure per la «giornata di domani, venerdì 23 marzo». Nella città lucana sta nevicando dalla scorsa notte: la neve e il forte vento hanno provocato la caduta di numerosi rami e alberi.

Nel comunicato diffuso dall'ufficio stampa dell'amministrazione comunale potentina è poi specificato che «è stato disposto anche il divieto di circolazione per i veicoli aventi massa superiore alle 7,5 tonnellate». Il Comune inoltre «invita i cittadini del capoluogo a utilizzare i propri automezzi solo in caso di effettiva necessità». E sempre a causa «delle avverse condizioni meteorologiche, l'avvio del sistema di sosta a pagamento nelle zone di nuova istituzione, previsto per il 26 marzo è stato rinviato a lunedì 9 aprile». 

MOLISE Oggi, giovedì 22 marzo, in Molise scuole chiuse a Campobasso, San Giuliano del Sannio e Cercemaggiore.

SALERNO Nevica abbondantemente nel Vallo di Diano, Alburni e Tanagro, a sud di Salerno. Nella maggior parte dei comuni le scuole sono rimaste chiuse a seguito di specifiche ordinanze sindacali. La circolazione veicolare procede a rilento soprattutto nei centri montani. Disagi si registrano per gli automobilisti a Caggiano sulla ex Strada Statale 19 ter e sulla la Strada Provinciale 344 Isca-Pantanelle che collega la zona del Tanagro con il Potentino. Anche nella frazione Tardiano di Montesano sulla Marcellana la circolazione è a rischio. Sull'A2 Autostrada del Mediterraneo gli agenti della Polizia stradale del COA (Centro Operativo Autostrada) di Sala Consilina monitorano costantemente la circolazione veicolare: il transito è consentito ai soli veicoli dotati di catene. 
Giovedì 22 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME