Malore dopo la rapina, ristoratore muore a 64 anni: spaventato a morte da un cittadino marocchino 'armato' di bastone

I soccorsi non sono riusciti a rianimarlo, mentre i carabinieri hanno fermato lo straniero

Malore dopo la rapina, ristoratore muore a 64 anni: spaventato a morte da un cittadino marocchino 'armato' di bastone

di Redazione web

È morto in preda all'agitazione, impaurito dalle minacce di un uomo di origini marocchine, che brandiva un paletto di legno in mano, perché voleva soldi, sigarette e alcol. La vittima si chiamava Alberto Biancalana, 64 anni, ristoratore di Viareggio, che si è accasciato a terra, dopo un tentativo di rapina nel suo locale a Torre del Lago, in provincia di Lucca. La vittima gestiva insieme ad un socio il ristorante l’Elefante marino, quando ieri sera, poco prima della mezzanotte si è visto minacciato dal malvivente straniero.

Ha preteso di cenare nel ristorante, e di avere sigarette, senza pagare, ma di fronte al rifiuto dei gestori li ha minacciati tentando anche di dare fuoco all’auto di uno di loro. 

Ragazzino di 14 anni trovato morto in casa da mamma e papà: la Procura apre un'indagine, non esclusa la pista del bullismo

Streaming illegale pay tv: blitz anti "pezzotto" e perquisizioni in tutta Italia. Quasi un milione di utenti

 

Malore improvviso

Immediate le richieste di soccorso, che hanno portato nel locale della vittima operatori sanitari del 118 e carabinieri che hanno fermato il marocchino, mentre i soccorritori dopo i primi tentativi di rianimazione, hanno trasportato il 64enne in ospedale, all'Opa di Massa, specializzato in patologie cardiache, dove è morto poco dopo.

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 11 Novembre 2022, 11:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA