Madalina, uccisa dal marito perché non voleva tornare in Romania
di Alessia Strinati

Madalina, uccisa dal marito perché non voleva tornare in Romania

Voleva rimanere a vivere in Italia e il marito l'ha uccisa. Madalina è stata ammazzata dal marito Adrian Luminita, nella dependance della splendida Villa Tonci, in Toscana. La donna voleva restare a vivere a Pescia Fiorentina, ma lui voleva tornare in Romania e non aveva alcuna intenzione di lasciare la moglie in Italia.

 

Leggi anche > Youtuber uccide la fidanzata facendola morire di freddo sul balcone, poi posta tutto in rete: le immagini choc

 

 

A confessare il delitto consumatosi lunedì scorso è stato lo stesso 39enne durante l'interrogatorio avvenuto nell'Ospedale Scotte di Siena dove si trova ricoverato dal giorno del femminicidio, per le ustioni riportare nel tentativo di dare fuoco alla casa con il cadavere della moglie all'interno. L'uomo è stato subito arrestato e ha raccontato di aver avuto una lite furibonda con la moglie che insisteva sul fatto di non voler tornare in Romania con lui.

 

 

Accecato dalla rabbia Liminita ha ammesso di aver prima picchiato la moglie, di averla poi colpita più volte con un pugnale fino a lasciarla priva di vita in terra. Nel tentativo di nascondere le prove del delitto ha cosparso il cadavere e l'ambiente con un liquido infiammabile e poi ha dato fuoco alla casa rimanendo però coinvolto.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 9 Dicembre 2020, 15:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA