Luigi Capriotti, spari al vicesindaco di Acquasanta Terme: arrestata la moglie. «Colpito dopo una lite in famiglia»

Inizialmente si è pensato a un colpo di pistola partito accidentalmente ma dopo indagini è stata arrestata la moglie che è stata posta ai domiciliari

Luigi Capriotti, spari al vicesindaco di Acquasanta Terme: arrestata la moglie. «Colpito dopo una lite in famiglia»

di Redazione web

Al termine di un litigio familiare è partito un colpo di pistola che ha ferito lievemente ad un braccio il vicesindaco di Acquasanta Terme Luigi Capriotti che, dopo essere stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale Mazzoni, è stato poi dimesso.

Arrestata la moglie

Inizialmente si è pensato a un colpo di pistola partito accidentalmente ma dopo indagini è stata arrestata la moglie che è stata posta ai domiciliari. Il fatto è avvenuto lunedì ma solo nelle ultime ore ne è stata data comunicazione. La pistola, da quanto appreso, era stata acquistata dallo stesso vice sindaco con regolare porto d'armi.

Dalla cena alle elezioni boom

Luigi Capriotti, 69 anni il prossimo 12 aprile, già consigliere comunale dal 2016 e portavoce provinciale di Fratelli d'Italia, ha vinto le elezioni con un boom di preferenze nel 2021 con la civica Acquasanta nel cuore. Nel 2019 era finito al centro del caso sollevato dalla ribattezzata  "cena fascista".


Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Febbraio 2024, 09:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA