Luigi Capasso, chi era il carabiniere che ha ucciso le figlie e si è tolto la vita. Gli insulti su Facebook: "Bastardo assassino"

Luigi Capasso, chi era il carabiniere che ha ucciso le figlie e si è tolto la vita. Gli insulti su Facebook: "Bastardo assassino"

Ha preso in ostaggio la moglie e le figlie barricandosi in casa, poi le ha uccise e si è tolto la vita. Ma chi è Luigi Capasso, autore della tragedia familiare che si è consumata questa mattina Cisterna di Latina?

LEGGI ANCHE -------> Latina, carabiniere spara alla moglie e si barrica in casa con le figlie di 8 e 13 anni: le ha uccise, poi si è suicidato

Luigi Capasso era un carabiniere di 44 anni. Originario di Napoli che si era trasferito nel basso lazio con la sua famiglia. Sposato con Antonella Gargiulo aveva avuto dalla donna due figlie di 8 e 13 anni. Il loro matrimonio però era entrato in crisi e la donna aveva deciso di lasciarlo, Luigi però non ha accettato la decisione così si è barricato nella casa in cui viveva la ex con le loro bambine e dopo ha ucciso le piccole, ridotto in fin di vita la donna e si è suicidato.



Sui social Capasso sembrava avere una vita normale, un uomo attaccato alla famiglia, che amava fare gite fuori porta, le foto dei pranzi con gli amici e del mare non avrebbero mai fatto pensare a lui come un killer spietato. Negli ultimi tempi, forse a causa della crisi, ogni tanto qualche post faceva emergere il suo malcontento e il dolore, tanto che qualche giorno fa aveva scritto su Facebook: «A volte ti prende la voglia di diventare cattivo, ma purtroppo lo dici e non lo fai, per il semplice motivo che cattivi ci si nasce».



Ed è proprio sulla sua pagina Facebook che nelle ultime ore diverse persone hanno cominciato a commentare quanto accaduto sotto le foto. In tanti lo appellano come un mostro, provano solidarietà per la famiglia e pregano per le piccole ormai morte e per la moglie che lotta per la vita in ospedale. "non saresti dovuto nascere", "maledetto assassino", "devi morire": questi solo alcuni degli appellativi di chi ha riversato l'odio sul social networ, dove altre persone si domandano il perché di un gesto così estremo, l'ennesimo nato dalla mancata accettazione di un rapporto finito.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 28 Febbraio 2018, 15:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA