Lotteria Italia, i biglietti vincenti sono 205: in diretta a Soliti Ignoti il tagliando da 5 milioni di euro

di Ida Di Grazia
Ci siamo, in diretta su Rai 1 “ I Soliti Ignoti – Il Ritorno – Speciale Lotteria Italia”, condotto da Amadeus, che stiamo seguendo su Leggo.it e abbinato alla Lotteria Italia. Nel corso della puntata verranno svelati i cinque biglietti vincenti e i premi di prima categoria, tra cui il primo premio del valore di 5 milioni di euro. In totale sono 205 i premi messi in palio dalla Lotteria Italia questa sera.

Lotteria Italia 2019, la diretta: ecco dove sono andati i cinque biglietti vincenti di prima categoria
Magalli a rischio licenziamento per I Fatti Vostri, ecco come risponde il conduttore a Carlo Freccero



Sono cinque in totale i premi di prima categoria, come riporta Agipronews: il primo premio vale 5 milioni di euro, il secondo premio è da 2,5 milioni, il terzo vale 1,5 milioni, il quarto è di un milione e il quinto è da 500mila euro. I cinque biglietti di prima categoria verranno abbinati a cinque personaggi che si sfideranno durante la diretta tv e, a seconda di come si classificheranno, determineranno l’ordine dei cinque premi. 

Estrazioni Lotto e Superenalotto: tutti i numeri vincenti

Sono 50 i premi di seconda categoria da 50mila euro, i 150 premi di terza categoria valgono invece 25mila euro ciascuno. Complessivamente, la Lotteria Italia 2018 quest’anno distribuisce premi per oltre 16 milioni di euro.

La partita de “Soliti Ignoti – Il Ritorno – Speciale Lotteria Italia”sarà giocata da un concorrente del game e coinvolgerà diversi personaggi dello spettacolo, Loretta Goggi, Sabrina Ferilli, Alessandro Gassman, Marco Giallini, Riccardo Rossi, Frank Matano, Alessio Boni, Massimiliano Bruni, Paolo Fox, ospiti della serata, sia nel ruolo di identità da svelare sia come protagonisti di un gioco che appassionerà il pubblico. Una serata magica per festeggiare, come da tradizione, la Befana supermilionaria.
 
 

Lotteria Italia, senza Gratta e Vinci  la vendita torna ai livelli del 2012 : Il dato preciso dice 6 milioni e 955 mila biglietti venduti e il responso è netto: dal 2012 (quando si attestò a 6 milioni e 969 mila tagliandi) la Lotteria Italia non faceva segnare un dato così negativo, inferiore del 19,1% alla vendita dello scorso anno. Improbabile che in soli dodici mesi gli italiani si siano così drasticamente distaccati da un prodotto che fa pur sempre parte del costume nazionale. Piuttosto, si può puntare l’attenzione sul grande assente di quest’anno: il gratta e vinci accluso al biglietto della Lotteria. Un abbinamento, spiega Agipronews, introdotto dal 2006 e che quell’anno generò subito la cifra record di quasi 16 milioni di biglietti venduti. Tanto che un comunicato dei Monopoli di Stato riportava: «La nuova formula di gioco, che ha legato il biglietto tradizionale della Lotteria Italia 2006 a una lotteria istantanea, ha incontrato l’evidente favore del pubblico che ha avuto la possibilità di partecipare contemporaneamente a due lotterie». Possibilità negata quest’anno, con evidenti conseguenze sulla vendita. Le regioni cha hanno accusato il maggiore calo, riferisce Agipronews, sono state Puglia (-27%), Calabria (-24,8%), Friuli (-24,7%) e Trentino-Alto Adige (-24,1%). L’appeal della Lotteria è rimasto invece vicino ai livelli dell’anno scorso in Basilicata (-7,6%) e Valle d’Aosta (-8,9%). Inferiore al dato nazionale anche il calo nel Lazio (-14,8%). 

La Spezia “maglia nera”: dall'anno scorso il calo sfiora il 40% 

La Spezia, flop Lotteria Italia. Quella spezzina è la provincia che ha accusato il maggiore calo nella vendita dei biglietti. A fronte di una calo nazionale del 19,1%, La Spezia, riporta Agipronews, fa segnare un -37,9%, secondo i dati dei Monopoli di Stato. Poco inferiore il calo a Oristano (-32,7%), Cosenza (-32,2%) e Foggia (-31,4%). All’opposto si collocano le province di Matera (praticamente alla pari rispetto all’anno scorso), Fermo (-3,7%) e Barletta (-3,7%). 

Dal 2000 ad oggi, è di 28 milioni di euro Il totale dei premi non riscossi
Comprare il biglietto della Lotteria Italia e dimenticare di controllarlo. Capita spesso e talvolta finiscono nel cestino somme importanti. Il totale dei premi non riscossi, dal 2000 ad oggi, è di 28 milioni di euro. Nell’edizione passata, informa Agipronews, gli italiani hanno “dimenticato” di riscuotere 970mila euro, divisi in 9 premi di seconda categoria da 50mila euro ciascuno e 26 di terza categoria da 20mila euro. Tutti reclamati i cinque premi di prima categoria, dai 5 milioni vinti con un biglietto venduto in un’area di servizio di Anagni (Frosinone), ai 500mila euro del tagliando acquistato a Roma, alla stazione Termini.
La storia della Lotteria Italia è costellata da dimenticanze milionarie. Il primato degli ’sbadati’ appartiene all’edizione 2008, quando a non essere reclamato fu il primo premio da 5 milioni di euro, venduto a Roma (e rimesso poi in gioco l’anno successivo). Nel 2003 i premi non riscossi ammontarono a quasi 4 milioni di euro. L’anno seguente i biglietti vincenti dimenticati furono del valore di 1,1 milioni. Nel 2007 non furono incassati premi per un totale di 1 milione 125 mila euro.



 
Ultimo aggiornamento: 23:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA