Francesca, uccisa dall'ex, le amiche: "Non voleva farle festeggiare San Valentino con il nuovo compagno"

Francesca, uccisa dall'ex, le amiche: "Non voleva farle festeggiare San Valentino con il nuovo compagno"

Uccisa dal marito che non accettava che lei festeggiasse il San Valentino con un altro uomo. Questo è quello che scrivono su Facebook le amiche di Francesca Citi, la donna di 45 anni uccisa dall'ex Massimiliano Bagnoni in uno studio dentistico del centro di Livorno ieri.

LEGGI ANCHE -----> Uccide la ex moglie a coltellate, poi si suicida in bagno: orrore nello studio di un dentista

Secondo le amiche, infatti, la scelta del giorno della morte non sarebbe stata casuale: «Se ci fossero state le bambine probabilmente avrebbe ucciso anche loro», scrivono come riporta La Nazione. L'uomo, che aveva già ricevuto un provvedimento di allontanamento dalla ex moglie, dopo aver ucciso la donna si è chiuso nel bagno dello studio e si è tolto la vita.



Sembra che Bagnoni fosse letteralmente ossessionato da Francesca, al punto da non riuscire a lasciarla andare, al punto di arrivare a perseguitarla, così che lei aveva già sporto denuncia per stalking a suo carico, ma purtroppo non è stato sufficiente a fermarlo. Francesca aveva però ritrovato la serenità con il nuovo compagno, da novembre il suo ex aveva smesso di tormentarla e forse questo le faceva sperare di poter avere un rapporto civile con il padre delle sue figlie, motivo per cui deve avergli aperto nello studio in cui lavorava pur essendo sola. Ma la fiducia della donna le è costata la vita: a trovare il corpo è stato il nuovo comagno della Citi che era andato allo studio dopo aver provato più volte a chiamarla senza però ricevere mai nessuna risposta. 
Mercoledì 14 Febbraio 2018, 15:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA