Litiga con la moglie in un parcheggio, un amico la difende: lui lo uccide a coltellate

Litiga con la moglie in un parcheggio, un amico la difende: lui lo uccide a coltellate

Prima ha aggredito la moglie, poi ha ucciso un uomo che era intervenuto a difenderla. Omicidio choc nella tarda serata di ieri a Gaione, frazione di Parma, dove un moldavo di 35 anni è stato accoltellato da un connazionale, in un parcheggio, verso le 22.30. La vittima sarebbe intervenuta in mezzo a un litigio tra due coniugi, suoi conoscenti, cercando di difendere la donna da un'aggressione.

Nadia uccisa con due coltellate, poi il marito si suicida. Il biglietto ai figli: «Raggiungo la mamma»

L'uomo, a quanto pare collega di lavoro dell'altro, è stato accoltellato a morte dal marito. Quest'ultimo è fuggito, ma è stato rintracciato poco dopo dai carabinieri, che hanno sentito alcuni testimoni e lo hanno portato in caserma, in collaborazione con la squadra mobile, che procede, e col coordinamento della Procura. Il marito della donna, anche lui moldavo di 27 anni, è stato arrestato in flagranza.

Secondo quanto ricostruito, l'uomo era uscito insieme alla moglie e hanno avuto un litigio, nel parcheggio, dove sono stati raggiunti da alcuni amici e connazionali. Il 35enne si sarebbe frapposto ed è stato colpito da un fendente al cuore. Sono arrivate una serie di segnalazioni e la Polizia ha diramato un alert di ricerca. Nel frattempo il presunto omicida era in un giardino non pubblico, non lontano, insieme alla moglie e lì è stato rintracciato dai carabinieri, che operano congiuntamente alla Polizia. Aveva ancora con sé il coltello utilizzato per uccidere. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 7 Luglio 2022, 10:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA