Cade dalla scala e muore in ospedale: tragico incidente sul lavoro. La vittima è un 68enne

Cade dalla scala e muore in ospedale: tragico incidente sul lavoro. La vittima è un 68enne

Tragedia nella giornata di ieri: un operaio edile di 68 anni è morto ieri sera nell'ospedale Viito Fazzi di Lecce dove era stato condotto in mattina per le lesioni riportate in una caduta da una scala. Si tratta del secondo incidente mortale sul lavoro avvenuto nel giro di dieci giorni nel Salento: il 29 marzo era deceduto per folgorazione Antony Turnone, 28 anni, di Crispiano, mentre posizionava un container nell'impianto fotovoltaico di San Donato, lungo la Lecce-Galatina.

Le indagini dello Spesal

La vittima dell'ultima tragedia si chiama Angelo Masciullo, di Galatina. Gli accertamenti degli ispettori dello Spesal (Servizio di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro) della Asl hanno stabilito che ieri mattina attorno alle 8 sia caduto dalla scala che stava usando per controllare alcuni lavori svolti in un appartamento di Galatina. Una brutta caduto che ha necessitato dell'intervento dei sanitari del 118 e del trasporto a Lecce nell'ospedale Vito Fazzi.

Omicidio colposo

Codice giallo, che nelle procedure sanitarie vuol dire “mediamente critico, presenza di rischio evolutivo, potenziale pericolo di vita, prestazioni non differibili”. L'uomo è deceduto in serata e per questo il pubblico ministero di turno della Procura di Lecce, Luigi Mastroniani, ha aperto un fascicolo per accertare le cause del decesso. Occorrerà stabilire se la vita di quest'uomo potesse essere salvata oppure se le lesioni riportate nella caduta si fossero rivelate talmente gravi nel corso della degenza in ospedale da rivelarsi incurabili. Per questo - come da prassi - verrà afidato al medico legale il compito di svolgere l'autopsia. Omicidio colposo l'ipotesi di reato.


Ultimo aggiornamento: Domenica 10 Aprile 2022, 15:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA