Incendio in casa, morta una 46enne disabile: Luana sorpresa dalle fiamme a letto

Incendio in casa, morta una 46enne disabile: Luana sorpresa dalle fiamme a letto

L'incendio in cui è morta Luana di Candia sarebbe partito da un televisore e si è esteso poi a tutta la casa

E' morta tra le fiamme nella sua camera da letto Luana di Candia la 46enne disabile di Salice Salentino, in provincia di Lecce. Luana costretta a letto da una malattia non poteva fuggire dall'incendio divampato in casa al secondo piano di una palazzina in via Salvo D'Acquisto. Inutili i tentativi del padre rimasto lievemente ferito cercando di salvarla. Neppure i Vigili del fuoco hanno potuto aiutarla perché al loro arrivo la stanza della donna era già avvolta dalle fiamme.

 

Leggi anche > Milano, anziana di 73 anni investita da un tram in pieno centro: è gravissima

 

I soccorritori sono riusciti a portare al sicuro i genitori delle 46enne che erano in casa al momento dell'incendio: la mamma aveva trovato riparo sul balcone. La vittima, a quanto si apprende, era disabile, costretta a letto da una patologia, respirava con una bombola di ossigeno ed era in forte sovrappeso. L'incendio sarebbe partito da un televisore e il rogo si è esteso poi a tutta la casa. Le operazioni di recupero del corpo di Luana sono tutt'ora in corso.

 

Il sindaco di Salice Salentino, Antonio Rosato, ha espresso cordoglio per la tragedia e annunciato che verrà proclamato il lutto cittadino nel giorno dei funerali di Luana. «La morte di una nostra concittadina in circostanze così tragiche sconvolge l'intera comunità. Da uomo, da sindaco, e sono certo di fare mio il pensiero di tutti i salicesi, - ha detto Rosato - non posso che esprimere cordoglio e vicinanza ad una famiglia fiore all'occhiello della nostra comunità per essersi sempre prodigata nel garantire cure, assistenza, e la miglior vita possibile alla congiunta che oggi hanno tragicamente perso. Proclameremo il lutto cittadino per la giornata dei funerali». 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Marzo 2022, 18:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA