Coronavirus, De Luca: «Se fate feste di laurea mandiamo i carabinieri col lanciafiamme»

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha ribadito in diretta Facebook la necessità di stringere i controlli e di ricorrere anche alle forze armate, se necessario. «Io sono per chiudere tutto e militarizzare l'Italia», ha detto De Luca. «Più facciamo gli imbecilli più questo calvario durerà mesi», dice chiamando in causa l'irresponsabilità di comportamenti che ancora si registra. «Mi arrivano voci di persone che vogliono organizzare feste di laurea. Mandiamo i carabinieri con il lanciafiamme se la fate..». 

Leggi anche > Nuova stretta in arrivo: soldati in strada, limitazioni allo sport all'aperto

«La penso diversamente dal governo nazionale, mezze misure non risolvono il problema ma finiscono per aggravare le condizioni di vita dei cittadini». «L'Italia si rivela il paese del mezzo mezzo e del fare finta». C'è stato un aumento dei contagi in Campania per diverse ragioni: «per il ritorno dei cittadini dal nord ma anche per l'inciviltà, irresponsabilità e bestialità di componenti rilevanti della nostra società».


«Ieri per la festa del papà - ha detto ancora - abbiamo avuto buontemponi che vendevano le zeppole per strada. Cittadini che portavano ai loro papà delle zeppole al gusto di crema al coronavirus». Da qui l'appello ai cittadini: «Se continua questo andazzo, conteremo i morti e rischiamo di non avere posti per ospitare i vostri padri e le vostre madri». «Manteniamo la distanza».
 

Ultimo aggiornamento: Venerdì 20 Marzo 2020, 16:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA