Ladro ruba dai cestini della chiesa per dare da mangiare alla sua famigia, il parroco gli trova un lavoro

Ladro ruba dai cestini della chiesa per dare da mangiare alla sua famigia, il parroco gli trova un lavoro

Ha rubato dai cestini delle offerte in chiesa ed è stato arrestato, ma il sacerdote gli ha offerto un lavoro. Un giovane padre di famiglia di 23 anni è stato arrestato per aver sottratto le offerte dei fedeli da 14 cestini della chiesa di Caorle, località del litorale veneziano.

 

Leggi anche > Doppirubao Gratta e Vinci da due milioni e mezzo di euro, il piastrellista brasiliano: «Non ho imbrogliato, è stata solo fortuna»

 

L'uomo è stato arrestato in flagranza di reato con tutta l'attrezzatura necessaria per mettere a segno i colpi. Appena scoperto però che i furti erano finalizzati a comprare il cibo alla sua famiglia il parroco,  don Danilo Barlese, insieme ai carabinieri ha deciso di aiutarlo e gli hanno trovato un lavoro come cameriere in un ristorante del centro storico.

 

I furti avevano fruttato al 23enne circa mille euro. Incastrato dai video di sorveglianza di diversi luoghi di culto l'uomo è stato fermato all'uscita di una chiesa con circa 100 euro e l'attrezzatura per il furto: un nastro biadesivo che era stato inserito nelle fessure delle cassettine per sfilare le banconote. Alla fine è stato proprio il comune a supportare i carabinieri, i servizi sociali e don Danilo Barlese a trovare un'occupazione al 23enne. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 3 Maggio 2021, 20:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA