L'auto finisce contro un palo, Stefano muore a 21 anni tra le braccia del padre soccorritore del 118

L'auto finisce contro un palo, Stefano muore a 21 anni tra le braccia del padre soccorritore del 118

Finisce con l'auto contro un palo e muore tra le braccia del padre, soccorritore del 118. Stefano Pagano è morto a soli 21 anni dopo un grave incidente in auto. La vettura su cui viaggiava è sbandata lungo via Archimede, a Ragusa, sventrando 16 metri di ringhiera dopo aver preso in pieno un palo per cause che sono ancora in via di accertamento.

 

Leggi anche > Schianto contro il cantiere mobile, Gianluca muore a 35 anni: lascia una moglie e due figli

 

Subito dopo l'incidente sul posto sono arrivate due ambulanze a in una delle due era presente come soccorritore Antonio Pagano, padre del 21enne. L'autista riconosce subito il figlio e lo accompagna nell'ambulanza medicalizzata il figlio in ospedale, nel tentativo di salvargli la vita. In pronto soccorso il giovane è stato intubato e doveva essere sottoposto a una tac, ma purtroppo le lesioni riportare erano troppo gravi e non ce l'ha fatta. 

 

Dalle indagini è emerso che alla guida della vettura in realtà c'era un amico di Stefano, un giovane di 25 anni che però non aveva mai preso la patente e che ora è indagato per omicidio stradale. Sconvolta la città per la tragica perdita, ancor di più il padre che lo ha visto morire tra le sue braccia pochi anni dopo la morte della moglie. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 11 Maggio 2021, 12:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA