L'appello di Don Mazzi a RTL: «Non riempite le pagine di adolescenti che si fanno del male»
di Ida Di Grazia

L'appello di Don Mazzi a RTL: «Non riempite le pagine di adolescenti che si fanno del male»

L'appello di Don Mazzi a RTL: «Non riempite le pagine di adolescenti che si fanno del male». Ospite della trasmissione radiofonica "Non Stop News" con Giusi Legrenzi, Enrico Galletti e Massimo Lo Nigro, Don Mazzi  ha affrontato tanti temi e presentato il libro “Il dialogo del sorriso”.

 

leggi anche > Nico Fidenco, a “Oggi è un altro giorno” sui tormentoni estivi: «Il primo è mio: Legata a un granello di sabbia»

 

A "Non Stop News" il magazine di informazione di RTL 102.5, Don Antonio Mazzi ha parlato di fede, di giovani e anche del suo nuovo libro “Il dialogo del sorriso”

 

Ospite di Giusi Legrenzi, Enrico Galletti e Massimo Lo Nigro, Don  Mazzi ha confessato: «Sono un prete un po’ strano. Tutti gli altri preti sono con le mani giunte, dicono sempre si signore: io non ho né le mani giunte né dico mai si signore perché a un padre non si dice si signore, si dice ti voglio bene oppure mi hai stufato. Mentre ero all’ospedale mi è pompata una cosa che avevo dentro: ho pensato ai giovani e vorrei aprire un piccolo centro giovanile, al Parco Lambro, perché gli adolescenti oggi vanno aiutati. Non riempite le pagine di adolescenti che si fanno del male, riempitele con gli adolescenti che si fanno del bene perché sono tantissimi, datemi una mano: ho bisogno di circa trecentomila euro. Posso fare il maleducato? Sapete cosa vuol dire un piccolo centro dove diamo una mano agli adolescenti, ai genitori? Il mio slogan è: ‘dobbiamo arrivare prima’. Datemi una mano perché per Natale potrei già averlo aperto. Trovate tutte le informazioni sul sito. Ho in testa di arrivare prima dei drammi che esistono. Il mondo sa ridere ma non sa sorridere, perché il sorriso è la cosa più dolce e profonda, quindi tutti sanno ridere, sorridere sa farlo solo chi ama»

 

 

IN merito al suo nuovo libro, il sacerdote dichiara: «Questo libro è nato di notte, io dormo pochissimo. Si chiama ‘Il dialogo del sorriso’ edito Cairo. Scrivo il diario, racconto e a un certo punto ho sognato di trasformarlo in cantici. Allora ho fatto il cantico ai miei ragazzi, il cantico al Dio della notte e proprio con quest’ultimo c’è la frase che volevo dirvi: Lui mi ha detto che ha posto per tutti, che più sono cattivi e poveri e più ha posto. Perché noi non lo abbiamo per tutti? Io gli ho risposto che mi do da fare. Qui da noi pensano ancora che i cattivi vadano all’inferno, invece è cambiato tutto: siccome il Padre Eterno ha un posto per tutti mi domando perché non lo abbiamo anche noi. Ecco la frase. Questa mattina sono uscito dalla ‘carrozzeria’ e il ‘carrozziere’ mi ha detto che potrei andare avanti ancora un po’ di tempo nonostante i miei 50 anni compiuti (ride). Me ne frega poco della vernice, deve tenere tutto il resto».

Il calendario di Don Mazzi è un’altra iniziativa che sta tenendo banco da molto anni. «E’ un’iniziativa che portiamo avanti da diverso tempo anche grazie a RTL 102.5 che ogni anno ci accompagna in questo viaggio: quest’anno avete esagerato, nel senso buono del termine, ci sono delle vostre immagini stupende (tra cui quelle del Power Hits Estate). Questo calendario viene consegnato ai nostri clienti. Siamo partiti con un libro di ricette dedicato a Don Mazzi, così, lentamente. Poi siamo passati al calendario e da quando è nata l’iniziativa, circa dieci anni fa, abbiamo superato gli 800 mila euro. Quest’anno siamo già intorno ai 70 mila euro, si va avanti fino a Natale, ad ognuno verrà consegnato il calendario e potrà essere fatta una donazione anche più alta. Grazie per l’ospitalità e per averci aiutato ad arricchire il nostro calendario. Voglio salutare anche tutti i nostri clienti e gli incaricati che ci stanno mettendo l’anima per aiutare Don Mazzi in questa raccolta»


Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Novembre 2021, 15:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA