Juve, dodici ultrà arrestati per estorsioni e violenze: ecco chi sono

Juve, dodici ultrà arrestati per estersioni e violenze: ecco chi sono

Sono dodici i capi ultrà della Juve arrestati nell'ambito dell'operazione Last banner” della Digos di Torino. In manette sono finiti Geraldo Mocciola detto Dino, leader dei Drughi, Salvatore Cava, Domenico Scarano, Umberto Toia, leader di Tradizione, Luca Pavarino, Sergio Genre. Per Fabio Trincchero, Giuseppe Franzo, Christian Fasoli, Roberto Drago sono stati disposti i domiciliari. Misura cautelare dell'obbligo di dimora invece per Massimo Toia e Massimo Corrado Vitale. Geraldo Mocciola era già finito in carcere agli inizi degli anni Novanta per l'omicidio di un carabiniere.
 
 

Leggi anche > Juve, arrestati 12 capi ultrà: estorsioni e violenze. «Ricattavano il club e sono stati denunciati» 
Lunedì 16 Settembre 2019, 10:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA