Morta a Reggio Emilia, l'ipotesi choc: «Uccisa dall'ex per una foto sorridente su Instagram»

Morta a Reggio Emilia, l'ipotesi choc: «Uccisa dall'ex per una foto sorridente su Instagram»

Uccisa per aver mostrato una foto in cui appare felice. Questa sarebbe la motivazione choc che avrebbe spinto Mirko Genco ad ammazzare a coltellate la 34enne Juana Cecilia Hazana Loayza in un parco di Reggio Emilia. L'uomo, reo confesso, sarebbe andato su tutte le furie dopo aver visto un post della giovane su Instagram in cui sembrava essere sorridente e felice.

 

Leggi anche > Matias ucciso dal papà: lo zio irrompe in ospedale e tenta la vendetta «Ditemi dov'è Mirko!»

 

Dopo quello scatto Mirko si è messo in macchina da Parma è l'ha raggiunta per ucciderla e poi confessare tutto. L'uomo non avrebbe accettato la fine della loro relazione e nemmeno il fatto che la sua ex riuscisse a vivere una vita felice senza di lui. Già sottoposto ad un provvedimento cautelare per il reato di stalking, è giunto in taxi ed è andato a cercare la vittima imponendole di andare nel parco deserto dove l'ha uccisa.

 

Da tempo infatti Juana viveva un inferno a causa dell'ex ma stava cercando di reagire e aveva deciso di uscire con degli amici per divertirsi e ha voluto poi immortalare il tutto con uno scatto sui social. Il cadavere della donna è stato lasciato per tutta la notte nel parco fino a quando la mattina dopo non è stato dato l'allarme.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Novembre 2021, 15:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA