Jessica, la collega del tranviere: "Era un maniaco, ha precedenti per stalking"

Jessica, la collega del tranviere: "Era un maniaco, ha precedenti per stalking"

Alessandro Garlaschi, sospettato dell'omicidio di Jessica Valentina Faoro, la 19enne uccisa mercoledì scorso in via Brioschi a Milano, ha un precedente per stalking. Ai microfoni di "Chi l'ha Visto?" una testimone racconta che una collega è stata perseguitata dall'uomo e continua a essere rimborsata per il danno subito.



LEGGI ANCHE -----> Jessica, la richiesta di aiuto ai carabinieri: "Mi accarezza"

LEGGI ANCHE ------> Jessica, il tranviere si vantava e mostrava le sue foto

L'uomo, inoltre si vantava con i colleghi della presenza di una bella e giovane ragazza in casa sua. Jessica aveva problemi economici e aveva accettato il lavoro come domestica in casa di Garlaschi e della moglie. La ragazza aveva anche chiesto aiuto ai carabinieri per quell'uomo che "l'accarezzava" contro il suo volere.



Nel corso della trasmissione viene anche mandata in onda la ricostruzione della telefonata al 118 il giorno dell'omicidio. L'uomo racconta di aver avuto una colluttazione e di essersi semplicemente difeso. Le mani porterebbero ancora i segni della lite. Quello che gli inquirenti stanno cercando di dimostrare è che l'uomo ha reagito così dopo essere stato respinto dalla ragazza. 
Mercoledì 14 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 15-02-2018 09:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME