Strage a Jesolo, i funerali di Giovanni, Riccardo, Eleonora e Leonardo insieme. Incidente probatorio sulla velocità dell'auto dei ragazzi

Video
MUSILE DI PIAVE (VENEZIA) - Potrebbero svolgersi giovedì prossimo i funerali dei quattro giovani morti domenica 14 luglio a Jesolo, dopo che la loro auto è finita in un canale rovesciandosi. Lo dice stamane il sindaco di Musile di Piave Silvia Susanna sottolineando che nel pomeriggio vedrà i genitori dei ragazzi deceduti con i quali si valuterà di officiare una funzione comune nello stadio della cittadina veneziana.

Rodolfo Marigonda, il legale del 26enne romeno da ieri ai domiciliari a Musile con le accuse di omicidio stradale plurimo e omissione di soccorso, sottolinea che già domani potrebbe esserci l'interrogatorio di convalida da parte del gip di Venezia. Il giudice, secondo l'avvocato, disporrà presumibilmente un incidente probatorio per valutare la velocità con la quale procedevano la Fiesta dei cinque ragazzi e la Golf del suo assistito.

 
 

Marigonda sottolinea che il ragazzo sospettato di essere il responsabile della morte dei quattro giovani vive da ieri in uno stato di profonda prostrazione. «È incensurato, fa l'elettricista e ha un secondo lavoro per mantenersi - racconta -. Domenica si trovava in auto con un amico e si è accorto solo di aver urtato qualcosa con lo specchietto. Non aveva bevuto né assunto droghe».
Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Luglio 2019, 12:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA