Jennifer Sterlecchini uccisa dall'ex, trenta anni di carcere a Davide Troilo

Jennifer Sterlecchini uccisa dall'ex, trenta anni di carcere a Davide Troilo

La Corte d'Appello dell'Aquila ha confermato ieri sera la condanna a 30 anni di reclusione per Davide Troilo come la sentenza di primo grado emessa dal tribunale di Pescara al termine del processo con rito abbreviato. Il pg Alberto Sgambato questa mattina aveva chiesto il rigetto dell'appello del difensore dell'imputato, l'avvocato Giancarlo De Marco, e la conferma della sentenza emessa in primo grado.

Uccide la moglie, pena dimezzata. Il giudice: «C'è omicidio e omicidio, lei aveva l'amante in casa»

L'uomo era accusato di aver ucciso a Pescara il 2 dicembre del 2016, con 17 coltellate l'ex fidanzata Jennifer Sterlecchini. Questo durante un litigio per la separazione dei beni dopo la rottura del rapporto tra i due. Oggi a seguire questa fase finale del processo anche molti amici della ragazza che hanno organizzato un sit-in all'esterno del Tribunale esponendo uno striscione con la scritta «giustizia per Jennifer». Le motivazioni della sentenza saranno depositate entro 90 giorni.
Venerdì 15 Marzo 2019, 09:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA