Imprenditore italiano ucciso a colpi di pistola nella Repubblica Dominicana. Fermato il socio

Imprenditore italiano ucciso a colpi di pistola nella Repubblica Dominicana. Fermato il socio

Tragedia in Repubblica Dominicana. Un imprenditore valtellinese di 57 anni, Nicola Gerosa, è stato ucciso con diversi colpi di pistola nella Repubblica Dominicana. Era al volante della sua auto affiancata da due vetture mentre stava raggiungendo uno dei suoi negozi. Dalle altre macchine sono partiti i colpi di arma da fuoco che lo hanno freddato. Illesa una donna che era in auto con lui. La polizia del posto, in queste ore, sta interrogando un altro italiano, forse socio d'affari della vittima.




Leggi anche > Linate, senzatetto trovato morto nel parcheggio dell'aeroporto: mani e piedi legati da un filo di ferro

La polizia, riportano i media della Repubblica Dominicana, avrebbe fermato un altro italiano, Cristian Besana, di 42 anni, socio in affari di Gerosa. I due, si legge, figurano come titolari della Inmobiliaria C.N.” di Boca Chica.

Nicola Gerosa, morto in un agguato a Boca Chica mentre era in macchina con la moglie, è il secondo italiano ad essere stato ucciso nella cittadina della Repubblica dominicana negli ultimi giorni. Sempre a Boca Chica infatti è stato ammazzato lo scorso 13 ottobre Piero Testori, settantenne originario del sassarese. Il suo cadavere è stato trovato in casa, legato. Nel suo caso, l'omicidio è stato confessato da una ventiquattrenne con cui l'uomo avrebbe avuto una relazione.

Domenica 20 Ottobre 2019, 15:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA