Natale, Italia zona rossa dal 24 dicembre al 6 gennaio: il governo decide stasera o domani

Natale, Italia zona rossa dal 24 dicembre al 6 gennaio: il governo decide stasera o domani

Ancora tutto in sospeso sulle chiusure di Natale. Dopo la Conferenza Stato-Regioni e il vertice tra il premier Giuseppe Conte e i capidelegazione della maggioranza non è ancora stata trovata la sintesi. Sul fatto che si vada verso misure più restrittive ci sono pochi dubbi ma la discussione, si apprende da fonti del governo, non è chiusa e il governo ha deciso di aggiornarsi per permettere la partecipazione al vertice anche della rappresentante di Italia Viva, Teresa Bellanova, in queste ore di rientro da Bruxelles. Non è ancora stato definito l'orario del nuovo vertice che a questo punto potrebbe tenersi tra stasera e domani.

 

 

A quanto si apprende, nella riunione dei capi delegazione i ministri Pd Dario Franceschini e Francesco Boccia e Roberto Speranza di Leu si sono battuti per misure da «zona rossa» tra il 24 dicembre e il 6 gennaio, mentre sarebbe più prudente la linea del premier Giuseppe Conte, sostenuto dal M5s nel volere un intervento più limitato. Si starebbe discutendo se limitare le chiusure solo ai giorni festivi e prefestivi e cosa disporre per ristoranti e bar.

 

 

Il governo «visto che tra il 24 dicembre e il 7 gennaio c'è un rallentamento sostanziale della vita e quindi c'è rischio di aggregazioni non necessarie, ha pensato di dare un'ulteriore botta alla curva dei contagi mandando in rosso il Paese. Hanno chiesto a noi governatori cosa ne pensavamo e siamo stati abbastanza contenti perché era l'unico modo per non rischiare dal 7 gennaio in poi una esplosione dei contagi», ha detto il governatore pugliese Michele Emiliano a Pomeriggio Cinque.

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Dicembre 2020, 19:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA